Nel Regno Unito è stata presa la decisione di far ripartire le grandi produzioni, ma per Batman il ritorno davanti alla macchina da presa è a data da destinarsi.

Come è ormai noto, l’emergenza Coronavirus ha completamente bloccato il settore cinematografico e televisivo, la stagione estiva è saltata e le produzioni sono state messe in pausa fino a data da destinarsi.

Recentemente nel Regno Unito è stata presa la decisione di permettere alle produzioni di alto livello televisive e cinematografiche di ripartire, naturalmente seguendo tutte le misure di sicurezza possibili. Spetterà alle major ed ai produttori proporre piani sicuri di ritorno sul set alla British Film Commission.

Un portavoce del governo spiega infatti:

Il governo sta lavorando a stretto contatto con il settore del cinema per capire come i diversi tipi di produzioni possano conformarsi alle linee guida sul distanziamento sociale, dando fiducia alle persone dell’industria televisiva e cinematografica che troveranno modi sicuri per tornare a lavorare.

Nonostante ciò, la produzione di The Batman, prossimo film dedicato al personaggio in uscita il primo ottobre 2021 per la regia di Matt Reeves non riprenderà fino a data da destinarsi.

Le motivazioni sembrano essere perfettamente comprensibili, in quanto nel Regno Unito in molti hanno dichiarato di reputare prematura la decisione di ripartire con le riprese a causa dell’elevato numero di decessi; è quindi logico pensare che film come The Batman richiedano una situazione più stabile per quanto riguarda il normale svolgimento delle riprese, in quanto per dichiarare una produzione “COVID-19 secure”, c’è bisogno di rispettare in modo ferreo la distanza sociale, cosa non facile quando si parla di una pellicola di questa scala.