Greig Fraser stuzzica su The Batman di Matt Reeves e spiega che sarà fortemente basato sul legame tra Bruce Wayne ed Alfred Pennyworth.

The Batman  di Matt Reeves con Robert Pattinson nel ruolo di Batman è al momento uno dei film più attesi nel panorama cinecomic. La pellicola si propone di raccontare una storia che attinge all’anima noir di Batman, personaggio creato nel 1939, quindi in un periodo in cui il genere spopolava come in pochi altri momenti storici, mettendo al centro di tutto le sue abilità di detective.

Il film era entrato in fase di produzione a febbraio, ma a seguito dell’emergenza Coronavirus, le riprese sono state messe in pausa fino a data da destinarsi (anche se potrebbero riprendere presto, dato che il Regno Unito ha autorizzato il ritorno sul set) e la Warner Bros. ha posticipato l’uscita del film dal 25 giugno al 1 ottobre del 2021.

Nel corso di una recente intervista il direttore della fotografia Greig Fraser ha discusso del suo lavoro con il film, ed anche se non ha rivelato particolari dettagli sulla trama ha stuzzicato sul legame tra Bruce Wayne ed Alfred Pennyworth:

Non posso dire niente, niente, niente. Posso rivelare soltanto quello che hanno già detto altri attori. E’ un film basato fortemente sui personaggi, su quello di Andy Serkis [Alfred] e su quello di Robert Pattinson. E’ un’ottima sceneggiatura, proprio come gli altri lavori di Matt Reeves.

C’è tanta pressione, non penso che Matt abbia mai lavorato a film senza pressione. E’ coraggioso, un regista molto coraggioso.

Il casting naturalmente è una grande parte del processo, ma un bravo regista deve saper trasmettere le emozioni anche su cose innatamente prive di emozioni. Non vedo l’ora di lavorare con lui su Batman.

Successivamente Fraser si è soffermato sulle tonalità del film, spiegando che Matt Reeves non è in competizione con la trilogia del Cavaliere Oscuro di Christopher Nolan per quanto riguarda le tonalità:

Anche noi ci siamo posti questa domanda. Non posso entrare nel dettaglio naturalmente, ma c’è dell’oscurità nel personaggio e c’è bisogno di creare una nuova atmosfera essendo un film di Batman. Non credo però che sarà troppo opprimente dal punto di vista visivo, dato che non puntiamo a quello. Non è una gara a chi realizza il film più dark su Batman. Noi vogliamo fare qualcosa di intrigante. Adoro l’atmosfera di alcuni fumetti, si nota molto in alcune graphic novel.

Fonte