In vista dell’arrivo del nuovo film dedicato al Cavaliere Oscuro, DC Comics annuncia un cofanetto contenente le tre storie che l’hanno ispirato.

The Batman  di Matt Reeves con Robert Pattinson nel ruolo di Batman è al momento uno dei film più attesi nel panorama cinecomic e con l’uscita fissata per marzo del 2022, i fan non vedono l’ora di scoprire nuove informazioni, e ad attenderli oggi è la conferma di DC Comics, per quanto riguarda le storie che hanno ispirato questo nuovo film.

Nello specifico, parliamo di un cofanetto (per ora annunciato solo per il mercato Statunitense), contenente tre storie fondamentali per il personaggio (presenti anche nella nostra lista di storie per conoscere Batman), che sono state d’ispirazione a Matt Reeves nella creazione del suo film: Anno UnoIl Lungo Halloween ed Ego. Tre storie facilmente riconducibili a quanto abbiamo visto ed in generale sappiamo, riguardo il film.

Abbiamo Anno Uno di Frank Miller David Mazzuchelli, che fornisce l’ispirazione principale per la Gotham sporca, corrotta e realistica, e conseguentemente l’atmosfera alla Taxi Driver e Chinatown (citati tempo fa dal regista come fonti d’ispirazione cinematografiche), senza però raccontare direttamente una storia d’origini del personaggio, in quanto Reeves ha confermato che ci troveremo nel suo secondo anno di attività, ma mostrando comunque una versione particolarmente imperfetta del personaggio, che non ha avuto alcun effetto sul quadro generale della criminalità di Gotham, in quanto non ha ancora compreso come diventare la versione definitiva ed eroica del personaggio, che noi tutti conosciamo.

Abbiamo in seguito Il Lungo Halloween di Jeph LoebTim Sale, il quale fornisce l’aspetto giallo della storia, perché va tenuto a mente che The Batman è incentrato sul lato da investigatore del personaggio. Una storia che si addentra nel marcio provocato dalle famiglie malavitose di Gotham, con a capo Carmine Falcone (interpretato nel film da John Turturro), e ci racconta un caso durato tredici mesi che ha ossessionato il Cavaliere Oscuro, coinvolgendo diversi villain (tra cui Catwoman, il Pinguino e l’Enigmista, tutti presenti nel film rispettivamente interpretati da Zoë KravitzColin FarrelPaul Dano), e mettendo a dura prova Batman ed il suo primo alleato nella lotta al crimine (escludendo Aflred), il Commissario Gordon, interpretato nel film da Jeffrey Wright, il quale ha già parlato di come il suo Gordon avrà un ruolo rispetto a Batman paragonabile a quello del Dottor Watson per Sherlock Holmes.

Ed infine abbiamo forse la più sottovalutata graphic novel dedicata a Batman, scritta e disegnata dal compianto Darwyn CookeEgo. Una storia che si addentra nella psiche come pochissime altre, mostrandoci un viaggio psichedelico nella mente di un tormentato Bruce Wayne, che dovrà confrontare i suoi demoni in un senso praticamente letterale, ripensando al passato, a dei momenti mai esplorati della sua infanzia, analizzando la sua morale, la follia che pervade la sua vita come Protettore di GothamEgo è stata citata come fonte d’ispirazione fumettistica principale da Reeves, durante il suo intervento al DC Fandome, e la cosa si riflette perfettamente su quanto sappiamo riguardo la pellicola. Uno studio psicologico di un personaggio danneggiato, provato da una vita mirata al compiere una missione impossibile, un cavaliere pronto a realizzare delle imprese stupefacenti per fermare il crimine, che però si vanno a ripercuotere sulla vita di un uomo che, per quanto sia all’apice della perfezione fisica umana, abbia una forza di volontà ed una tempra equiparabili a dei super poteri, sia una delle persone più intelligenti del mondo ed il più grande detective del mondo, resta comunque una persona traumatizzata nel profondo, che può rivelarsi provata da una vita di questo tipo.

Non ci resta quindi che attendere con ansia l’uscita del film, per scoprire se, come sembra, l’influenza di queste storie leggendarie, abbia dato modo a questa pellicola di elevarsi tra le più interessanti dedicate a Batman.

The Batman di Matt Reeves con Robert Pattinson nel ruolo di Batman, è al momento uno dei film più attesi nel panorama cinecomic. La pellicola si propone di raccontare una storia che attinge all’anima noir di un Batman al suo secondo anno di attività, quindi ancora nella transizione tra vigilante alla ricerca di vendetta ed eroe portatore di giustizia, mettendo al centro di tutto le sue abilità di detective in un’indagine basata sui misteriosi omicidi ad opera dell’Enigmista interpretato da Paul Dano, scontrandosi con il Pinguino interpretato da Colin Farrell, Catwoman interpretata da Zoë Kravitz e Carmine Falcone interpretato da John Turturro, facendo squadra con Jim Gordon interpretato da Jeffrey Wright e il fedele maggiordomo Alfred interpretato da Andy Serkins, in quella che il regista ha definito una sorta di storia di origini dei suoi villain, eduna storia di formazione Batman. Inoltre la produzione punta a creare un intero universo narrativo su più piattaforme, dato che è in sviluppo anche uno spin-off in TV per HBO Max dedicata al dipartimento di polizia di Gotham.