Secondo quanto detto da un insider, Henry Cavill ha rifiutato una prima proposta per tornare come Superman.

Durante gli earning call destinati agli investitori, il presidente di Warner Bros. Discovery David Zaslav ha avuto modo di parlare del futuro della DC al cinema. Oltre ad aver confermato la fusione tra HBO Max e Discovery Plus, Zaslav ha spiegato che la compagnia sta sviluppando un piano decennale per i film DC fortemente “incentrato sulla qualità” delle singole pellicole.

Zaslav ha citato vari nomi tra i quali ne è risaltato uno che potrebbe suonare scontato, ma per i fan più informati, che attendono ormai da diverso tempo che si torni a dare più spazio al personaggio sul grande schermo, è stato sorprendente. Stiamo parlando ovviamente di Superman.

Sono passati ormai dieci quasi dieci anni dall’introduzione di quello che è, al momento della scrittura di questo articolo, l’ultimo Uomo d’Acciaio cinematografico live-action: quello interpretato da Henry Cavill; la cui presenza è stata solo vagamente percepita negli ultimi anni, con vari cameo nei quali veniva oscurato il volto al personaggio in mancanza dell’attore, in prodotti come Shazam! Peacemaker, ma sembra proprio che nei piani della nuova DC ci sia il fornire nuovamente un proprio spazio al primo dei supereroi.

Nonostante le dichiarazioni però, non era completamente chiaro a chi si andassero a riferire, se effettivamente al Superman interpretato da Cavill, o ad una nuova versione, magari anche ad una via di mezzo come un recast. A sopperire a questi interrogativi, si è fatto avanti un gruppo di insider, Erik Davis di Fandango, ed Umberto Gonzalez di The Wrap.

Nello specifico, Erik Davis ha rilanciato i rumor della scorsa settimana, spiegando che effettivamente Warner Bros. ha fatto una proposta ad Henry Cavill, ma l’attore ha rifiutato.

Erik Davis: “Cosa hai sentito riguardo Cavill di recente? Io ho sentito di storie riguardo al fatto che gli hanno chiesto di tornare, ma lui non vuole farlo.”

Tralasciando eventuali questioni economiche delle quali non possiamo essere a conoscenza, questo non significa che non vedremo mai più Cavill nei panni di Superman: dopotutto l’attore è un grande fan dell’Uomo d’Acciaio e nelle varie interviste ha sempre spiegato che “il mantello è ancora nell’armadio“, un chiaro segnale di interesse.

Rimane ovviamente da scoprire il tipo di progetto per cui Warner Bros. ha provato a coinvolgerlo, in quanto due anni fa si parlava di un suo potenziale ritorno esclusivamente per dei ruoli minori e non per un secondo capitolo standalone.

Come ipotizzano molti fan, Cavill potrebbe decidere di tornare esclusivamente per un eventuale Man of Steel 2 e non per dei cameo sporadici nelle varie pellicole del DCEU, ma ovviamente in questo caso si tratta solo di speculazioni.

Comunque vada, anche Umberto Gonzalez ha spiegato che la nuova dirigenza Warne Bros. Discovery è appassionata di Cavill, quindi non possiamo far altro che sperare che le due parti trovino un accordo.

Fonte