Dopo aver presentato la tabella di marcia, che è stata approvata dal presidente di Warner Bros. Discovery David Zaslav, James Gunn ha annunciato ufficialmente il suo primo progetto: un nuovo film di Superman… che non avrà per protagonista Henry Cavill!

L’attore aveva infatti annunciato il suo ritorno quando i film DC non erano ancora gestiti da James Gunn, che invece ha dei piani differenti per il personaggio e vuole soffermarsi sui primi periodi della vita di Superman!

La reazione dei fan DC non è stata certo delle migliori: dopo aver appena ritrovato Henry Cavill nella scena post-credit di Black Adam, lo hanno di nuovo perso. Questa volta per sempre.

Per fare un minimo di chiarezza, dato che in molti hanno dei (leciti) dubbi, Cavill ha firmato un accordo con DC e Warner Bros. per tornare in due cameo in The Flash (che ora è stato tagliato) ed in Black Adam, per ognuno dei quali ha ricevuto 250.000$ secondo un insider.

L’accordo però è stato stretto con la precedente gestione di DC, che fino ad ottobre rispondeva direttamente a Warner Bros. Pictures, la divisione cinematografica del gruppo Warner. Insieme a loro, Cavill stava anche sviluppando l’ormai defunto Man of Steel 2 e negoziando il contratto per il suo futuro, che non aveva ancora firmato.

Sempre da Warner Bros. Pictures, l’attore aveva ricevuto il via libera a pubblicare il video dove celebrava il suo ritorno, annunciando anche un entusiasmante futuro.

Poi è arrivato James Gunn.

Il nuovo presidente DC si è insediamo insieme a Peter Safran il primo novembre, dieci giorni dopo l’uscita di Black Adam ed ha scelto di procedere con un reboot totale del personaggio, che reputa “una priorità assoluta”.   Non avendo ancora accordi economici attivi, ha deciso di non proseguire con Cavill e di ingaggiare invece un altro attore.

Lo stesso attore, nel suo post per confermare la notizia, ha comunque invitato i suoi fan a non abbandonare il personaggio:

Per coloro che sono stati dalla mia parte per anni… possiamo vivere il lutto per un po’, ma dobbiamo tenere a mente che Superman è ancora in giro. Tutto ciò per cui si batte esiste ancora e continuarà a dare il buon esempio. Il mio turno per indossare il mantello è finito, ma gli ideali di Superman non finiranno mai. È stato un viaggio divertente, assieme a tutti voi. Andiamo avanti.

Nonostante ciò, in molti stanno minacciando di abbandonare definitivamente DC dopo questa sconvolgente notizia e l’hashtag #FireJamesGunn per chiedere il suo licenziamento è tornato in tendenza.