James Gunn supporta una potenziale uscita della Ayer Cut di The Suicide Squad ed è convinto che non influirà negativamente con il suo film sulla Task Force X.

Come alcuni di voi sapranno (e come si è notato dalla differenza tra primo e secondo trailer) durante le riprese aggiuntive la Warner Bros. ha cambiato le tonalità del primo Suicide Squad di David Ayer, andando a snaturare parte della sua visione e modificando diversi elementi.

Ora che la Snyder Cut di Justice League è stata finalmente annunciata dopo l’incredibile successo del movimento #ReleaseTheSnyderCut, i fan si stanno chiedendo se prima o poi Warner Bros. o HBO Max decideranno di mostrare al pubblico il montaggio originale di Suicide Squad (che avrebbe incluso anche Steppenwolf) ed in questi giorni è stato lanciato l’hashtag #ReleaseTheAyerCut.

Nonostante lo sviluppo di The Suicide Squad, un approccio completamente inedito al franchise più che un vero e proprio sequel, il regista James Gunn è completamente favorevole all’uscita di una eventuale Ayer Cut del primo film.

Su Twitter, alla domanda “Saresti contro l’uscita del montaggio di Suicide Squad di Ayer? Potrebbe sminuire il tuo film, potrebbe attirare ancora di più l’interesse oppure aver un effetto nullo?” il regista ha infatti spiegato:

Sarei favorevole a qualsiasi cosa decidessero di fare David Ayer e Warner senza alcun problema.

Successivamente Ayer ha lodato il collega ringraziandolo per le sue parole:

James, apprezzo davvero questo. Sei un bravare persona e non sto mentendo, non vedo l’ora di vedere il tuo approcci con questi personaggi – sei un regista grandioso.

Vi ricordiamo infine che The Suicide Squad uscirà ad agosto del prossimo anno e si trova attualmente in post-produzione. Inoltre, per quanto riguarda il primo capitolo, David Ayer ha spiegato che effettivamente la sua versione già esiste ed è quasi pronta, dato che devono essere soltanto completati alcuni effetti speciali.

Fonte