È trapelata online la sceneggiatura della Ayer Cut, la versione originale di Suicide Squad del 2016 che la Warner ha sostanzialmente alterato durante le riprese aggiuntive.

Cinque anni fa Suicide Squad uscì al cinema, ma nonostante l’ottimo risultato al box office non riscosse il successo sperato per quanto riguarda l’accoglienza del pubblico. Come alcuni di voi sapranno – e come si è notato dalla differenza tra primo e secondo trailer –  durante le riprese aggiuntive la Warner Bros. ha cambiato completamente le tonalità del film di David Ayer andando a snaturare parte della sua visione e modificando diversi elementi.

Proprio per questo, i fan hanno lanciato l’hashtag #ReleaseTheAyerCut, un tentativo di replicare l’incredibile successo del movimento #ReleaseTheSnyder Cut per Justice League con una serie di campagne online….che sfortunatamente ad oggi non hanno riscosso il successo desiderato, in quanto il CEO di Warner Media ha spiegato che questa versione non uscirà.

Nonostante ciò, i fan non si sono mai arresi e negli ultimi giorni sono trapelate online tantissime pagine della sceneggiatura originale scritta da Ayer, dove possiamo leggere di svariate scene tagliate, di un ruolo molto più ampio per Joker, di Katana cattiva, un Batman decisamente più “vendicativo” nei confronti di Deadshot, ma anche di un bacio tra quest’ultimo e Harley Quinn che ha fatto ampiamente discutere i fan in questi giorni.

Come alcuni di voi sapranno, Ayer ha scritto l’intera sceneggiatura di questa versione di Suicide Squad, affidando il montaggio a Lee Smith, noto collaboratore di Christopher Nolan che ha montato gran parte dei suoi film, ottenendo 3 candidature agli Oscar (Master & Commander, Il Cavaliere Oscuro) e vincendo un premio grazie a Dunkirk. La colonna sonora della sua versione invece era stata realizzata da Steven Prince, premio Oscar per Gravity.

Di seguito trovate tanti screenshot dello script trapelati online, dei quali lo stesso regista ha confermato l’autenticità:

INTERNO. MIDWAY CITY – ELICOTTERO DI SALVATAGGIO – NOTTE

Harley sfoggia il suo più gran sorriso mentre Joker le prende la mano e la trascina per la rampa – Ma Joker non le sorride.

JOKER: La roba che mi tocca fare per te.

HARLEY: Zuccherino?

Lei prova ad abbracciarlo – lui la blocca.

Un guanto si poggia sulla spalla di Deathshot. Lui si blocca.

La camera rivela che si tratta di Batman!

DEATHSHOT: Adesso? Qui? Sono con mia figlia.

BATMAN: Dalle una bella occhiata. Avrà i capelli bianchi quando potrai a rivederla.

INTERNO. NIGHTCLUB PRIVATO A GOTHAM – GIORNO

Buio. Vuoto. Spettrale. Joker è seduto dietro ad un muro di bottiglie. Ubriaco. Misero. Frost entra. Si siede dall’altra parte rispetto al suo capo – nota il gangster morto con un sorriso incavato nel suo volto, seduto a tavola. Frost è il perfetto impiegato, non gudica, niente lo sconvolge.

Joker si toglie la parte superiore della sua uniforme da prigione, ed è scolpito come un lottatore di MMA. La sua pelle bianco porcellana è tatuata. I suoi occhi scaltri bruciano di malizia osservando tutto ciò di cui ci importa. Accende la macchina per gli eletroshock.

DR. QUINZEL: Per favore non farlo. Per favore. Ho fatto quel che dicevi. Ti ho aiutato.

JOKER: Mi hai aiutato? Strappandomi quei pochi ricordi fumosi che avevo? Mi hai gettato in un buco nero di rabbia e confusione. È questa è ciò che chiami medicina, Dottoressa Quinzel?

La sua mano pallida porge una palla di gomma, mentre passa la sua lunga e affilata unghia del mignolo sulle labbra di lei.

JOKER: Ora ti spedirò in quello stesso buco nero. Apri la bocca, bambolina. E premi forte. Così che non ti spezzi quegli splendidi denti di porcellana quando la scarica arriva al cervello.

Lei apre la bocca. Lui mette la palla di gomma all’interno. Poi spalma la gelatina conduttiva sulle due piastre. Le poggia sulle tempie di lei.

JOKER: Dimentica di avermi incontrato.

INTERNO. BELLE REVE – CELLA DI DIABLO – NOTTE

Diablo ha una cella normale ora. Un santuario della sua famiglia. Foto. Una candela votiva accesa. Si siede a gambe incrociate sulla sua cuccetta, meditando. Sul suo volto si percepisce una pace mai vista.

N.B. questa scena è relativa al finale, in quanto nella versione di Ayer, Diablo non si sarebbe sacrificato nello scontro finale, come potete notare nello screenshot di seguito.

Ayer Cut

INTERNO. STANZA D’HOTEL – FLASHBACK DI JOKER – GIORNO

La stanza è devastata. Bottiglie di alcolici ovunque. I muri coperti da scritte maniacali. La porta viene aperta. Harley entra di corsa. Finalmente l’ha trovato. Lo stringe a sé tra le braccia. Lui è grato di rivederla.

I tentacoli afferrano Katana, la sopraffanno — Un tentacolo raggiunge il collo di Katana ed entra nel suo orecchio – I suoi occhi si DILATANO e inspira shockata. Gli occhi di Katana diventano neri e passa da amica a nemica.

INCANTATRICE: Ora farà raccolto delle vostre anime.

Katana Malvagia lancia un’occhiata alla squadra, manipolata nel distruggere.

DEADSHOT: Non va bene.

Poi una figura si scaglia verso di loro — Killer Croc!

Katana comincia muoversi, cercando di decapitare Harley.

WHAM! Croc da un pugno a Katana, e la fa volare via, ma i tentacoli si comportano come delle bande elastiche – Lei ritorna indietro verso di lui! Croc schiva la sua spada. Le afferra il collo e la sbatte a terra.

Strappa via i tentacoli da lei. Il suo normale sguardo gelido e assassino ritorna.

KATANA: Ti ringrazio.

Croc l’aiuta a rialzarsi, e poi aiuta Harley.

HARLEY: Pensavamo che fossi cibo per pesci.

KILLER CROC: Nessuno batte Croc sul suo territorio.

THWACK! — E dal nulla quattro tentacoli si agganciano a lui! Gli occhi di Croc diventano neri. Afferra Katana per il collo e la blocca così che i tentacoli si possano nuovamente connettere a lei, il braccio con cui usa la spada è bloccato.

Katana tira fuori una spada corta, e incide i tentacoli. Harley usa la sua mazza contro i tentacoli. Deadshot e Flag corrono in soccorso.

Boomerang è attaccato dai tentacoli, prova ad usare i suoi Boomerang per tagliarli. Lo sopraffanno.

Deadshot raggiunge Croc – Prova a strapare via i tentacoli, ma Croc lo scaccia via. Flag incide i tentacoli col suo coltello. Deadshot carica le pistole da polso.

KERCHACK-BLAM-BLAM-BLAM! Spara ai tentacoli che controllano Croc.

Diablo corre verso Boomerang. Si carica. Pronto a immolare Boomerang in caso si riveli sotto il controllo dell’Incantatrice.

INTERNO. CAMERA DA LETTO DEL GIUDICE WITMAN – NOTTE

Il giudice Witman si avvia verso il letto, sua moglie sta dormendo. “Sua moglie” si volta – si rivela essere il Joker!

JOKER: Vieni a letto, caro.

Il giudice afferra una pistola sotto il cuscino.

JOKER: Click.

CLICK! La pistola è vuota. Joker gli passa le pallottole.

GIUDICE WITMAN: Dov’è lei?

JOKER: Beh, Giudice. Stavo proprio per porle la stessa domanda.

Joker fa il suo sorriso.

ESTERNO. MIDWAY CITY – IN MEZZO ALLA STRADA – NOTTE

Voltano l’angolo – Deadshot e Killer Croc camminano insieme.

KILLER CROC: Quando torniamo a Gotham, ho una lista per te. Nomi che voglio spuntare.

DEADSHOT: Hai idea di quant’è la mia paga?

KILLER CROC: Una volta hai ucciso un uomo. Un uomo importante. Gli tagliato via il cuore il cuore. E lo hai spedito al cliente.

DEADSHOT: Non discuto dei miei lavori.

KILLER CROC: Il cliente ero io. So quanto costi.

Lei decide di non ucciderlo. Mette la pistola nella ondina.

HARLEY: Sei mai stato innamorato?

DEADSHOT: No. Mai.

HARLEY: Cazzate.

DEADSHOT: Non si possono uccidere così tante persone e dormire come un bambino la notte, se provi cose come l’amore o l’empatia.

HARLEY: Che sopresa. Un altro sociopatico da manuale. E questo come lo chiami?

DEADSHOT: “Questo” cosa?

Lei si avvicina a lui, mette una mano sul suo petto. Sono naso a naso. Occhio ad occhio.

HARLEY: Questo. Come lo chiami?

D’un tratto l’Incantatrice sembra stanca – Ritorna al suo vecchio aspetto.

Il suo cuore si trasforma nuovamente in un arido, essiccato, artefatto. TUTTI guardano stupiti Harley. Anche il Joker. È l’ultima cosa che si aspettavano di vedere. Harley è la più sorpresa di tutti, ed è fiera di sé stessa.

Joker è furente – Tira fuori una pistola automatica per uccidere Harley!

JOKER: Questa è l’ultima volta che mi disobbedisci!

L’afferra per la gola, punta l’arma alla sua tempia.

HARLEY: Tu non sei il mio capo.

La sicurezza negli occhi di Harley scuote Joker nel suo intimo. Joker abbassa l’arma. Intristito.

JOKER: No, Harley. A quanto pare no. TI lascerò alla tua guerra. Che tu possa trovare ciò che cerchi.

E così, Joker si volta e ritorna tra le tenebre. Ora la Squadra si volta verso l’Incantatrice. Vecchia. Debole. Sola. E nonostante ciò sorridente. Un puro ghigno animalesco.

Harley si mette davanti a Deadshot. Faccia a faccia. C’è chimica.

HARLEY: Preparati.

DEADSHOT: Per cosa?

HARLEY: Non sono facile da sopportare.

Lei sorride e lo bacia sulle labbra. Croc emerge dalle macerie con Waller in spalla.

WALLER: Mettimi. giù.

La mette giù. Lei non riesce a stare in piedi.

WALLER: È finita?

FLAG: Si. È finita.

Flag guarda Harley. Deadshot. Katana. Boomer. Killer Croc. Diablo. Feriti, malconci e sanguinanti. Tutti si scambiano uno sguardo – Ora sono tutti legati. Sono sfuggiti dalle fauci dell’inferno. Insieme. Waller da uno sguardo a questa nuova, inarrestabile squadra.

HARLEY: Un “grazie” sarebbe carino.

 

INTERNO. MIDWAY CITY – EDIFICIO BANCARIO – NOTTE Suicide Squad

Una figura si innalza tra le macerie in fiamme dell’elicottero. Le fiamme sono alle sue spalle, si avvicina VERSO LA CAMERA, una minaccia sorridente – Il Joker vive!

Ovviamente queste che vi abbiamo riportato sono pagine estrapolate dalla sceneggiatura della Ayer Cut di Suicide Squad e slegate dal contesto esatto del film. Come lo stesso Ayer ha assicurato su Twitter (erano già usciti dei report a riguardo, quindi non sta mentendo) il pubblico aveva accolto decisamente bene questo montaggio durante i test screening privati… nonostante ciò, Warner non era soddisfatta ed ha deciso di modificarlo sostanzialmente durante le riprese aggiuntive.