David Ayer difende Joker di Jared Leto e spiega che Geoff Johns ha interferito con la trama del film andando a “rompere la timeline”.

Come alcuni di voi sapranno la Warner Bros. ha cambiato le tonalità del primo Suicide Squad di David Ayer durante le riprese aggiuntive,andando a snaturare parte della sua visione e modificando diversi elementi.

Ora che la Snyder Cut di Justice League è stata finalmente annunciata dopo l’incredibile successo del movimento #ReleaseTheSnyderCut, i fan si stanno chiedendo se prima o poi Warner Bros. o HBO Max decideranno di mostrare al pubblico il montaggio originale di Suicide Squad (che avrebbe incluso anche Steppenwolf) ed in queste settimane è stato lanciato l’hashtag #ReleaseTheAyerCut.

Lo stesso David Ayer sta rispondendo alle domande dei fan su Twitter, rivelando diversi dettagli sulla sua visione originale. Ieri notte il regista ha spiegato che Geoff Johns, allora presidente di DC Films (nonché fumettista, sceneggiatore e produttore) ha interferito direttamente con la storia andando a modificare un dettaglio su Harley Quinn e Joker, di fatto “rompendo la timeline”.

In sintesi, nella visione originale del film Joker uccide Robin e Batman gli “spacca i denti” mandandolo all’Arkham Asylum dove conosce Harley Quinn. Nel montaggio finale però Harley viene accreditata come “complice dell’assassinio di Robin” che ovviamente non ha senso dal punto di vista della timeline, in quanto incontra Joker soltanto dopo la morte di Robin.

Inoltre il regista si è soffermato sul Joker di Jared Leto, spiegando che effettivamente nessuno ha visto la sua vera performance in quanto è stato “maltrattato” e letteralmente “strappato via dal film”.

Infine, Ayer ha anche difeso il look del personaggio ed in risposta ad un fan che paragonava i look fumettistici con quelli cinematografici ha spiegato:

“Fantastico. Segue esattamente come ho costruito il suo look. “Non è fedele ai fumetti” 🤣🤣🤣 non posso farcela.🤦‍♂️