Empire Magazine spiega che, prima del blocco del suo progetto, Gavin O’ Connor aveva scelto Black Adam come villain di Suicide Squad 2.

Salvo ulteriori rinvii, il 6 agosto del 2021 uscirà nelle sale di tutto il mondo il nuovo capitolo dedicato alla Task Force X: The Suicide SquadJames Gunn dirigerà il film dopo aver realizzato la sceneggiatura, definita come “un approccio completamente nuovo al franchise“, il che significa che non si tratterà di un reboot vero e proprio, ma di una nuova direzione per la storia ed un nuovo cast di personaggi che affiancheranno alcuni volti già visti nel primo capitolo.

Come alcuni di voi sapranno, ancor prima di ingaggiare James Gunn la Warner Bros. aveva scelto il regista Gavin O’Connor (The Accountant) per dirigere e scrivere un sequel di Suicide Squad dopo il flop di critica e pubblico della versione cinematografica uscita nel 2016. Successivamente – forse a causa delle eccessive similitudini con Birds of Prey – la major ha deciso di sospendere lo sviluppo del film e tempo dopo ha affidato il franchise a Gunn.

Ora Empire Magazine, che ha dedicato un lungo approfondimento a The Suicide Squad, ha confermato un rumor uscito ormai diversi anni fa: Gavin O’ Connor era intenzionato ad utilizzare Black Adam come villain principale del suo film, personaggio che invece debutterà in un suo standalone (interpretato da Dwayne Johnson).

Vi ricordiamo infine che il villain del film di James Gunn non è stato ancora rivelato, ma secondo alcune speculazioni (alimentate dal filmato del DC FanDome) potrebbe essere Starro.

Fonte