Miles Morales in Sony Pictures Animation's SPIDER-MAN: INTO THE SPIDER-VERSE.

Spider-Man: Un Nuovo Universo, Lord e Miller inizialmente erano scettici su un film animato sull’Uomo Ragno

Spider-Man: Un Nuovo Universo, Phil Lord e Chris Miller inizialmente erano scettici all’idea di produrre un film animato sull’Uomo Ragno.

Nel libro With Great Power: How Spider-Man Conquered Hollywood during the Golden Age of Comic Book Blockbusters, scritto da Sean O’Connell (direttore generale di CinemaBlend) e contenente una dettagliata ricostruzione di tutte le trasposizioni cinematografiche e televisive dell’Uomo Ragno, sono stati raccolti numerosi retroscena inediti sugli adattamenti dedicati all’arrampicamuri.

Nel tredicesimo capitolo del libro – che abbiamo acquistato e che stiamo analizzando pagina per pagina – dedicato alla realizzazione di Spider-Man: Un Nuovo Universo (2018), è stato svelato che inizialmente Phil Lord e Chris Miller, diventati celebri per aver diretto Piovono polpette (2009), 21 Jump Street (2012) e The LEGO Movie (2014), inizialmente erano scettici circa la possibilità di produrre un adattamento animato sul personaggio di punta della Marvel.

Quei ragazzi sono dei supereroi.” ha dichiarato Tom Rothman, chairman di Sony Motion Pictures Group, all’autore del libro. “Sono dei grandissimi talenti.” Quando Sony Pictures Animation offrì a Lord e Miller l’opportunità di creare un film d’animazione totalmente originale sul personaggio, tuttavia, il duo dimostrò una certa perplessità verso il progetto per una ragione specifica:

Miller: “Inizialmente ero scettico riguardo l’idea di realizzare un film di Spider-Man perché è un personaggio molto saturo nella cultura pop e nei film.”

Fino a quel momento, infatti, il personaggio era stato rappresentato in cinque lungometraggi in live-action, nei fumetti, in numerosi videogiochi e serie televisive animate e non. La popolarità di Spidey aveva raggiunto livelli talmente alti che persino la regista teatrale Julie Taymor (Il Re Leone, Salome) cercò di mettere in scena un musical sulle avventure del supereroe. Nonostante il budget di 52 milioni di dollari e il coinvolgimento di Bono Vox degli U2 e di una costumista Premio Oscar, Spider-Man: Turn Off the Dark (2010) si rivelò un catastrofico fallimento, al punto da essere considerato da alcuni critici come uno dei peggiori musical nella storia di Broadway. Il flop del musical supportò indirettamente le preoccupazioni di Lord e Miller in merito a una potenziale trasposizione animata di Spider-Man sul grande schermo.

Ricordiamo Spider-Man: Un Nuovo Universo (2018), diretto da Bob Persichetti, Peter Ramsey, Rodney Rothman e scritto da Phil Lord e Rodney Rothman, vede nel cast Shameik Moore (Miles Morales), Jake Johnson (Peter B. Parker), Hailee Steinfeld (Spider-Gwen), Nicolas Cage (Spider-Man Noir), John Mulaney (Spider-Ham), Kimiko Glenn (Peni Parker) e Liev Schrieber (Wilson Fisk/Kingpin).

Questa la sinossi ufficiale:
Spider-Man: Un Nuovo Universo racconta le vicende del teenager di Brooklyn Miles Morales e delle infinite possibilità del Ragnoverso, dove più di una persona può indossare la maschera. Una visione fresca di un nuovo Spider-Man con uno stile visivo innovativo e unico nel suo genere.