Moltissimi fan sono in trepidazione per “Spider-Man: No Way Home”, ma nell’attesa potrebbero essere arrivati dei leak lungamente desiderati.

Premessa: con questo articolo non vogliamo confermare o smentire nulla, bensì soltanto analizzare nel dettaglio ciò che è trapelato online. Ovviamente, potrebbero esserci SPOILER / anticipazioni.

Mancano ormai meno di due mesi all’uscita di Spider-Man: No Way Home, il nuovo cinecomic dedicato alle avventure dell’Uomo Ragno di Tom Holland, con un’uscita fissata per il 15 dicembre. Le indiscrezioni  emerse in questi mesi hanno spinto molti fan a credere che il Multiverso rappresenterà una parte fondamentale della pellicola di Jon Watts e che Tobey Maguire e Andrew Garfield torneranno ad interpretare le loro iterazioni del Tessiragnatele… ed il trailer uscito ad agosto ha confermato buona parte dei rumor!

In nottata, si è verificato un altro presunto leak, uno dei più importanti sin da agosto: un utente su Twitter ha iniziato a caricare online delle foto inedite di Spider-Man: No Way Home, partendo con una foto scattata durante una prova costume (almeno secondo il leak, di conferme effettive non ce ne sono).

In questo scatto, possiamo vedere un possibile prototipo del costume di Tobey Maguire in fase di allestimento: un uomo (magari lo stesso Maguire, avvistato ad una misteriosa prova costume lo scorso anno?) è in piedi su una pedana con parte del costume – mancano lenti e ragno sul torace – mentre è vicino ad un altro uomo con la mascherina, a testimonianza che lo scatto è decisamente recente.

Secondo alcuni utenti, potrebbe trattarsi dello stesso luogo nel quale venne costruito il primo costume per Tom Holland in Captain America: Civil War.

https://twitter.com/Spider_Leaks/status/1454541970995650573

Come potete notare, ci sono delle differenze con i costumi mostrato nella trilogia di Raimi, anche se è chiaramente riconoscibile come la tuta di Maguire (e va anche specificato che nonostante il design di base sia sostanzialmente lo stesso, il costume cambia in tutti e tre i film di Raimi).

In primo luogo diamo uno sguardo alla “muscle suit“, ovvero una tuta che simula una muscolatura enfatizzata così da rappresentare l’idealizzata figura supereroistica che ci aspettiamo da Spider-Man, e possiamo notare come sia sempre presente, ma meno voluminosa rispetto a quella che abbiamo visto nella trilogia di Raimi.

I colori sono poi più accesi, rispetto al secondo e terzo capitolo, avvicinandosi di più al costume visto nel primo film, con però alle spalle il logo utilizzato in Spider-Man 2 Spider-Man 3 (fortemente differente rispetto a quello del primo film, che era più tozzo e meno elegante), e concludendo notando come le la forma delle scarpe sia anch’essa differente rispetto a quelle viste nei film di Raimi, risultando più vicina a delle scarpe da ginnastica, rispetto al look appuntato utilizzato nella trilogia per richiamare i fumetti, portandoci a dichiarare che, senza ombra di dubbio, quello che vediamo nella foto linciata poco sopra è un costume creato ex-novo, in un ambiente non proprio del mondo del cosplay o delle repliche, e con una modalità che richiederebbe un imponente sforzo monetario.

Non vogliamo tacciare questa foto come impossibile da creare, in quanto le repliche di questo costume sono ormai arrivate a livelli particolarmente alti, ma le piccole differenze trovate nella foto, controbilanciate però da quella che si può vedere come una precisa visione, rispetto ad alcune casuali disattenzioni, ci fanno pensare che possa trattarsi di una vera e propria foto scattata durante la prova costume, invece di uno scenario costruito ad arte per ingannare il web.

Rimanendo in tema “costumi”, è trapelata anche una foto che mostra i tre costumi di Maguire, Garfield ed Holland su quello che sembra essere set: in questo caso, il costume di Holland è differente da quello di No Way Home (ha la cinta di Far From Home), mentre quello di Maguire è chiaramente quello di Spider-Man 3 dato che ha i colori più scuri.

Le alternative sono due: potrebbero essere semplici “reference” per creare i nuovi costumi, oppure di un elaborato scherzo di qualche cosplayer?

Passiamo quindi al secondo leak: un potenziale concept art del costume di Tobey Maguire.

Nello specifico, questo concept mostra l’intero costume dell’Uomo Ragno della trilogia di Raimi… ma come hanno fatto notare alcuni fan, l’illustrazione è chiaramente basata su uno screenshot del popolare videogioco Marvel’s Spider-Man per PS4.

Questo bolla automaticamente la foto come un falso? Non proprio, dato che si tratta di una pratica comune nei concept art utilizzare una manipolazione fotografica diretta, rispetto all’illustrazione vera e propria che generalmente siamo abituati ad immaginare quando pensiamo a questa forma d’arte.

Andando a fare un confronto tra i due concept art, possiamo notare che la presunta illustrazione che dovrebbe essere stata creata per Spider-Man: No Way Home è leggermente differente (giusto per fare un esempio, la zampa sulla destra poggia in modo differente sulla ragnatela in evidenza).

Di conseguenza, è ovvio che si tratti di un’elaborazione grafica che usa come reference il videogioco, e non di un semplice screenshot dal videogioco spacciato per concept.

https://twitter.com/EmberOnMain/status/1454549682160549889

Per farvi qualche altro esempio, in un concept art di Avengers: Infinity War compare l’Uomo Ragno di Andrew Garfield, mentre un concept art di Star Wars: Episodio 9 utilizza lo stesso identico frame di Star Wars: Episodio 7 di Rey.

Oppure, per rimanere nel territorio di Spider-Man, e nello specifico di quello interpretato da Tobey Maguire, possiamo volgere uno sguardo ad un concept art creato per visualizzare la scena post-primo scontro tra l’Arrampicamuri e l’Uomo Sabbia, utilizzando modelli 3D, artwork esterno, e delle vere foto da un set, andando a delineare quanto più complessa e variegata sia l’arte del concept art, rispetto a quanto ci si può aspettare.

Al momento in cui scriviamo questo articolo, Marvel e Sony non sono ancora intervenite effettivamente segnalando le foto, quindi non ci sono ancora conferme effettive.

Naturalmente potrebbe trattarsi semplicemente di falsi realizzati ad arte (e non sarebbe la prima volta), quindi vi invitiamo a prendere le dovute cautele.

Come sempre, vi terremo aggiornati.