Amy Pascal promette un’importante evoluzione per lo Spider-Man di Tom Holland a seguito degli eventi di No Way Home.

Manca poco meno di un mese all’uscita di Spider-Man: No Way Home, l’attesissimo cinecomic prodotto da Marvel Studios e Sony Pictures in uscita il 15 dicembre, che porterà avanti la trama dello Spider-Man di Tom Holland nell’MCU ed includerà il ritorno di numerosi villain dei precedenti film.

In occasione dell’apertura delle prevendite negli USA, Fandango ha pubblicato una lunga intervista con la produttrice Amy Pascal, che ha svelato succosi dettagli sul futuro di Spider-Man nell’MCU. Dopo aver confermato lo sviluppo di un’altra trilogia, la Pascal ha parlato dell’importanza di questo nuovo film:

Questo film è così…ambizioso! Il film ha tutto quello che la gente si può aspettare da un film di Spider-Man: lo spettacolo, il cuore ma, allo stesso tempo, nonostante tutta l’espansività del film, una storia molto intima di Peter Parker… e sul suo cuore. Questo è l’apice della trilogia di Homecoming e della storia di Tom Holland che, infine, diventa lo Spider-Man che tutti stavamo aspettando diventasse, lo Spider-Man che tutti sognano. Questo film ci racconta sicuramente questa storia e, come potete aver visto nei trailer, riporta alcuni dei personaggi apparsi nei precedenti film di Spider-Man. E sì, si preannuncia molto interessante.

Diretto da Jon Watts, Spider-Man: No Way Home arriverà al cinema il 15 dicembre 2021.

Nel cast tornano Tom Holland (Peter Parker/Spider-Man), Marisa Tomei (zia May), Jacob Batalon (Ned Leeds), Zendaya (Michelle “MJ” Jones), Tony Revolori (Flash Thompson), Jon Favreau (Happy Hogan) e Benedict Cumberbatch (Doctor Strange). È previsto il ritorno di Jamie Foxx nel ruolo del villain Electro (già visto in The Amazing Spider-Man 2) e di Alfred Molina nei panni di Doctor Octopus (antagonista di Spider-Man 2), insieme ad altri personaggi dei precedenti film di Spider-Man. Il resto del cast include Harry Holland, Arian Moayed e Paula Newsome.

Questa la sinossi ufficiale:
«Marvel Studios’ Spider-Man: No Way Home mostra, per la prima volta nella storia cinematografica di Spider-Man, il nostro amichevole eroe di quartiere smascherato e non più in grado di separare la sua vita privata dalle grandi responsabilità di essere un supereroe. Quando chiede aiuto a Doctor Strange, la posta in gioco si fa sempre più rischiosa, e ciò lo porta a scoprire cosa significa realmente essere Spider-Man»

Spider-Man: No Way Home fa parte della Fase 4 dell’Universo Cinematografico Marvel. Leggi il nostro speciale!