Lo storico doppiatore del Goblin di Willem Dafoe si esprime sulla sua assenza nel cast di doppiaggio di “Spider-Man: No Way Home”.

Manca meno di un mese all’uscita di Spider-Man: No Way Home, il nuovo cinecomic dedicato alle avventure dell’Uomo Ragno di Tom Holland, con un’uscita fissata per il 15 dicembre in Italia.

Dopo il trailer dello scorso martedì, Sony ha rilasciato online ben 6 spot TV del film, ma in tutto ciò, molti fan Italiani hanno avuto un pensiero fisso riguardante una mancanza nel trailer: quella di Francesco Pannofino.

Pannofino è noto sia nel mondo del doppiaggio che in quello della televisione e del cinema, passando dall’essere la voce più conosciuta di attori del calibro di George Clooney, Kurt Russel e Denzel Washington, arrivando al ruolo attoriale esterno al doppiaggio per cui più è amato: René Ferretti nella serie cult Boris (della quale è attualmente in sviluppo una quarta stagione).  Inoltre c’è un ruolo su tutti per cui gli appassionati di supereroi lo ricordano, e questo è senza ombra di dubbio quello di doppiatore di Norman Osborn, e conseguentemente del Goblin, nel primo Spider-Man di Sam Raimi.

A prestare la voce a Goblin nel trailer di Spider-Man: No Way Home è Rodolfo Bianchi, professionista di tutto rispetto che ha anche lui dato la voce ad Osborn, ma non a quello di Dafoe nella trilogia di Raimi, bensì a quello brevemente interpretato da Chris Cooper in The Amazing Spider-Man 2, portando alla confusione di molti fan e – per quanto la valenza di Bianchi sia indiscussa – anche al dispiacere nel non risentire Pannofino nel ruolo.

Molti si sono prodigati a condividere il loro dispiacere online, c’è chi ha teorizzato che la sua assenza fosse derivata dagli impegni con la succitata quarta stagione di Boris, ma un utente in particolare è andato dal diretto interessato, sotto una foto del suo profilo Instagram ed ha commentato quanto segue:

Il consiglio di Pannofino (che se dice ciò è disponibile a doppiare il personaggio), è chiaro, ovvero quello di contattare in privato Warner Bros. Pictures Italia,che si occupa della distribuzione del film in Italia in caso si desideri risentirlo nei panni di Norman Osborn nel film.

Non è detto che funzioni e di certo non si vuole fare un torto a Bianchi, ma è ovvio che in un film fatto di ritorni al passato, tra i quali troviamo anche Massimo Lodolo come voce di Otto Octavius di ritorno da Spider-Man 2 del 2004, e Franco Mannella come voce di Electro di ritorno da The Amazing Spider-Man 2 del 2014, gli appassionati Italiani sperino di risentire l’iconica voce di Pannofino sullo spettrale volto del Goblin di Dafoe.

Norman Osborn

Diretto da Jon Watts, Spider-Man: No Way Home arriverà al cinema il 17 dicembre 2021 (USA).

Nel cast tornano Tom Holland (Peter Parker/Spider-Man), Marisa Tomei (zia May), Jacob Batalon (Ned Leeds), Zendaya (Michelle “MJ” Jones), Tony Revolori (Flash Thompson), Jon Favreau (Happy Hogan) e Benedict Cumberbatch (Doctor Strange). È previsto il ritorno di Jamie Foxx nel ruolo del villain Electro (già visto in The Amazing Spider-Man 2) e di Alfred Molina nei panni di Doctor Octopus (antagonista di Spider-Man 2), insieme ad altri personaggi dei precedenti film di Spider-Man. Il resto del cast include Harry Holland, Arian Moayed e Paula Newsome.

Questa la sinossi ufficiale:
«Marvel Studios’ Spider-Man: No Way Home mostra, per la prima volta nella storia cinematografica di Spider-Man, il nostro amichevole eroe di quartiere smascherato e non più in grado di separare la sua vita privata dalle grandi responsabilità di essere un supereroe. Quando chiede aiuto a Doctor Strange, la posta in gioco si fa sempre più rischiosa, e ciò lo porta a scoprire cosa significa realmente essere Spider-Man»

Spider-Man: No Way Home fa parte della Fase 4 dell’Universo Cinematografico Marvel. Leggi il nostro speciale!