Nuovi storyboard di Spider-Man: No Way Home svelano che a uccidere Zia May sarebbe dovuto essere originariamente Mysterio.

Il 15 dicembre 2021 è uscito al cinema Spider-Man: No Way Home, l’attesissimo cinecomic prodotto da Marvel Studios e Sony Pictures, che porta avanti la trama dello Spider-Man di Tom Holland nell’MCU e regala gigantesche ed emozionanti sorprese ai fan dell’Uomo Ragno.

Poche ore fa, Phil Langone  (storyboard artist dei Marvel Studios) ha condiviso sul proprio account Instagram degli storyboard scartati dal film in cui è possibile vedere come la produzione aveva inizialmente ipotizzato un ritorno di Mysterio nel terzo film dell’Uomo Ragno dell’MCU. In particolare, è da notare come in questa versione del film, sarebbe stato proprio il villain di Spider-Man: Far From Home ad uccidere Zia May nel film, anzichè Green Goblin.

Gli storyboard, inoltre, mostrano un Peter Parker in modalità “berserker” scagliarsi furiosamente contro Mysterio, mentre J. K. Simmons avrebbe interpretato un J. Jonah Jameson reporter di strada alla ricerca dell’eroe mascherato.

No Way Home Aunt May 2

No Way Home Aunt May 3

Come spiegato dallo stesso Phil Langone, lo storyboard non è mai stato completato, probabilmente in quanto l’idea è stata scartata piuttosto in fretta dalla produzione del film.

 

View this post on Instagram

 

A post shared by Phil Langone (@phil_langone)

//www.instagram.com/embed.js

Marisa Tomei shares alternate Aunt May looks from Spider-Man: Far From Home