J.K. Simmons reputa la versione di J. Jonah Jameson di Spider-Man: No Way Home molto fedele a quella classica dei film di Sam Raimi.

Manca meno di un mese all’uscita di Spider-Man: No Way Home, il nuovo cinecomic dedicato alle avventure dell’Uomo Ragno di Tom Holland, con un’uscita fissata per il 15 dicembre in Italia.

Nel corso di una recente intervista, J.K. Simmons ha discusso del ruolo del burbero J. Jonah Jameson, che riprenderà in questo terzo capitolo dopo la scena post-credit di Spider-Man: Far From Home

Come ben saprete di tratta di una nuova versione del personaggio realizzato per l’MCU… ma nonostante ciò, Simmons lo vede pressoché identico a quella originale dei film di Sam Raimi:

È una versione leggermente diversa del personaggio. Certamente, per i creatori di questa versione della storia, è del tutto diverso… per me, le differenze sono pochissime. È ancora uno sbruffone, lo stesso tizio ma con meno capelli. Onestamente, avrei voluto avere gli stessi capelli!

La cosa più importante è che è rimasto lo stesso pallone gonfiato, avrà ancora i baffi ed il sigaro!

Nonostante la popolarità del personaggio, l’attore è convinto che J.Jonah Jameson funzioni perfettamente con un ruolo secondario:

È un elemento comico che viene mostrato leggermente nella pellicola. Dopo i due film di Sam Raimi, alcune persone del settore mi hanno detto “dovrebbero fare un film su J.J.J.”, ma ho sempre detto di no.

Diretto da Jon Watts, Spider-Man: No Way Home arriverà al cinema il 17 dicembre 2021 (USA).

Nel cast tornano Tom Holland (Peter Parker/Spider-Man), Marisa Tomei (zia May), Jacob Batalon (Ned Leeds), Zendaya (Michelle “MJ” Jones), Tony Revolori (Flash Thompson), Jon Favreau (Happy Hogan) e Benedict Cumberbatch (Doctor Strange). È previsto il ritorno di Jamie Foxx nel ruolo del villain Electro (già visto in The Amazing Spider-Man 2) e di Alfred Molina nei panni di Doctor Octopus (antagonista di Spider-Man 2), insieme ad altri personaggi dei precedenti film di Spider-Man. Il resto del cast include Harry Holland, Arian Moayed e Paula Newsome.

Questa la sinossi ufficiale:
«Marvel Studios’ Spider-Man: No Way Home mostra, per la prima volta nella storia cinematografica di Spider-Man, il nostro amichevole eroe di quartiere smascherato e non più in grado di separare la sua vita privata dalle grandi responsabilità di essere un supereroe. Quando chiede aiuto a Doctor Strange, la posta in gioco si fa sempre più rischiosa, e ciò lo porta a scoprire cosa significa realmente essere Spider-Man»

Spider-Man: No Way Home fa parte della Fase 4 dell’Universo Cinematografico Marvel. Leggi il nostro speciale!

Fonte