Finalmente ha debuttato online il primo trailer ufficiale di Spider-Man: No Way Home, che accenna a ben 5 villain, ecco quali.

Mancano poco più di 4 mesi all’uscita di Spider-Man: No Way Home, il nuovo cinecomic dedicato alle avventure dell’Uomo Ragno di Tom Holland, con un’uscita fissata per il 15 dicembre. Le indiscrezioni  emerse in questi mesi hanno spinto molti fan a credere che il Multiverso rappresenterà una parte fondamentale della pellicola di Jon Watts e che Tobey Maguire e Andrew Garfield torneranno ad interpretare le loro iterazioni del Tessiragnatele… ed il trailer uscito in nottata ha confermato buona parte dei rumor!

Nello specifico, questo trailer accenna ad una forte componente legata al Multiverso… mostrando anche i villain principali del film, lasciando intuire una direzione ben precisa, che risponde al nome di Sinistri Sei.

Andiamo con ordine, dato che ci sono alcuni personaggi effettivamente su schermo insieme a dei chiarissimi accenni.

Il primo villain anticipato ovviamente è il Doctor Octopus di Alfred Molina, con un look estremamente simile a quello di Spider-Man 2 di Sam Raimi (ma con piccole quanto maniacali differenze). Come aveva anticipato lo stesso Molina, il suo volto è stato decisamente ringiovanito con un mix di CGI (non ancora perfetta) e make-up:

C’è inoltre una chiara anticipazione a quello che sembra essere il villain principale del film, almeno secondo i report: Norman Osborn di Willem Dafoe direttamente dal primo, storico film di Sam Raimi. Poco prima del debutto di Doc Ock, possiamo infatti vedere una “bomba zucca” accompagnata dalla sua iconica risata:

Il terzo ed il quarto villain sono rispettivamente Electro (già confermato) da The Amazing Spider-Man 2 (ma avrà un look diverso) e potenzialmente anche l’Uomo Sabbia di Thomas Haden Church (direttamente da Spider-Man 3 di Sam Raimi), che possiamo vedere insieme mentre affrontano Peter con il costume nero e oro.

Entrando nel dettaglio, Electro ovviamente è confermato, mentre molti fan ipotizzano che vicino Peter ci sia proprio l’Uomo Sabbia. Inoltre, in un’altra scena con i fulmini di Electro, possiamo vedere anche quella che sembra una tempesta di sabbia in aria:

Passiamo infine al quinto villain: Lizard di The Amazing Spider-Man. Il suo ingresso in scena è decisamente poco chiaro, ma (oltre ad una conferma dall’insider Daniel Richtman, che ha anticipato l’uscita del trailer) un fan ha schiarito l’intera sequenza, mostrando quello che potrebbe essere il villain mentre prova a colpire Peter, infrangendosi però contro una sorta di barriera mistica.

Potrebbe essere questa la “prigione multiversale” accennata da alcuni rumor?

 

Ricordiamo che Spider-Man: No Way Home, diretto ancora una volta da Jon Watts e scritto da Erik Sommers e Chris McKenna (Spider-Man: Homecoming, Spider-Man: Far From Home), è previsto per il 17 dicembre 2021 e vedrà nel cast Tom Holland (Peter Parker/Spider-Man), Alfred Molina (Otto Octavius/Doctor Octopus), Jamie Foxx (Max Dillon/Electro), Benedict Cumberbatch (Stephen Strange/Doctor Strange), Zendaya(Michelle “MJ” Jones), Jacob Batalon (Ned Leeds), Tony Revolori(Flash Thompson), Marisa Tomei (Zia May) e Angourie Rice (Betty Brant).

Del film non si sa ancora molto, se non che sarà presente il Dottor Strange di Benedict Cumberbatch, che gli eventi avranno luogo nel periodo Natalizio, che gli unici due villain confermati sono Alfred Molina e Jaime Foxx, i quali ritorneranno rispettivamente nei ruoli del Dottor Octopus e Electro, di cui hanno già vestito i panni nei due precedenti franchise Spider-Man 2 (2004) e The Amazing Spider-Man 2 (2014). Tutto ciò ha portato  i fan a speculare per ormai lungo tempo su un possibile Spider-Verse cinematografico, in cui, in tal caso, potrebbero comparire anche i due precedenti Spider-Man, Tobey Maguire e Andrew Garfield, per non parlare degli altri rumor, sostenuti da fonti autorevoli, riguardanto una possibile formazione dei Sinistri Sei guidata dal Goblin di Willem Dafoe, e addirittura, del debutto cinematografico e ritorno sulle scene di Charlie Cox come Daredevil.

Fonte