Alcuni fan hanno notato un interessante dettaglio sul Doctor Octopus nel trailer di Spider-Man: No Way Home, che potrebbe “salvare” il suo finale di Spider-Man 2.

Mancano poco più di 4 mesi all’uscita di Spider-Man: No Way Home, il nuovo cinecomic dedicato alle avventure dell’Uomo Ragno di Tom Holland, con un’uscita fissata per il 15 dicembre. Le indiscrezioni  emerse in questi mesi hanno spinto molti fan a credere che il Multiverso rappresenterà una parte fondamentale della pellicola di Jon Watts e che Tobey Maguire e Andrew Garfield torneranno ad interpretare le loro iterazioni del Tessiragnatele… ed il trailer uscito lunedì notte ha confermato buona parte dei rumor!

Dopo aver mostrato i suoi tentacoli, il filmato introduce Alfred Molina nei panni di Doctor Octopus, la cui storia (secondo lo stesso attore) riprenderà proprio dal finale di Spider-Man 2. Nonostante ciò, sembra che i Marvel Studios abbiano deciso di non vanificare il sacrificio del personaggio, come hanno notato diversi fan.

I tentacoli, infatti, hanno delle luci di colore rosso, esattamente come quelle di Spider-Man 2: Quando Otto è “manipolato” dai tentacoli e dall’IA (che in sintesi sono un’estensione del suo ego, non lo controllano ma amplificano i suoi sentimenti negativi e la sua rabbia) questi ultimi si illuminano di rosso.

Quando invece Otto è in pieno controllo della situazione ed emerge il suo animo più nobile, gli stessi tentacoli si illuminano di bianco, proprio come nel caso del suo estremo sacrificio:

Di conseguenza, provando ad ipotizzare, Otto non si è semplicemente “risvegliato” malvagio senza alcun motivo, vanificando il suo sacrificio, ma i tentacoli hanno preso il sopravvento sulla sua personalità per motivi ancora misteriosi. Il personaggio (o magari solo la sua personalità) in qualche modo è stato “prelevato” dalla sua realtà prima della morte e di conseguenza è ancora cattivo? Solo speculazioni per ora.