Il supervisore agli effetti visivi del film Spider-Man: No Way Home parla della matematica nella sequenza nella Dimensione Specchio.

Spider-Man: No Way Home, l’attesissimo cinecomic prodotto da Marvel Studios e Sony Pictures, è finalmente uscito al cinema, portando avanti la trama dello Spider-Man di Tom Holland nell’MCU e regalando gigantesche ed emozionanti sorprese ai fan dell’Uomo Ragno.

In un’intervista con Before and Afters, il supervisore agli effetti visivi di Spider-Man: No Way Home Adrien Saint Girons ha parlato dello sviluppo e della realizzazione della sequenza nella Dimensione Specchio dove Peter Parker (Tom Holland) e Stephen Strange (Benedict Cumberbatch) si scontrano. Girons conclude il racconto ammettendo che il modo in cui Peter riesce ad intrappolare lo stregone non sia altro che un grosso inganno nei confronti del pubblico.

Per il regista era molto importante che quella sequenza fosse matematica: doveva essere chiaro che Spider-Man stava usando le sue conoscenze scolastiche per uscire da quella situazione. Quindi abbiamo cercato di costruire la scena partendo dalla fine, dove riesce a bloccare Strange, per poi tornare indietro cercando di capire quale matematica ci fosse dietro. E così abbiamo potuto capire quale figura caleidoscopica ci servisse usare.

Mi sono messo a fare ricerche su internet per capire quali equazioni e formule matematiche generassero quelle interessanti figure. Era sostanzialmente arte matematica, e senza grosse difficoltà si possono trovare tutte queste immagini molto interessanti di tutte queste spirali formate da linee dritte. La matematica può generare delle figure davvero molto interessanti. Abbiamo anche preso ispirazione dagli acchiappasogni, in cui, collegando solo delle linee, riesci a creare queste figure davvero molto carine semplicemente ripetendo la stessa azione più e più volte.

Uno degli artisti della squadra degli effetti visivi ha proposto un concept molto carino dove se hai una spirale e ne colleghi i pezzi in un certo modo e poi lo guardi lateralmente, sembra quasi come se fossero moltissime linee connesse fra di loro. Ma se invece lo guardi stando perfettamente di fronte ad esso, vedi questo pattern che sembra sia carino che matematico.

Avevamo quindi bisogno di un momento molto preciso. Avevamo bisogno di mostrare Spider-Man che collegava tutte quelle spirali assieme. C’è un momento in cui le collega mentre la camera si sposta fino a mettersi di fronte. E questo succede nello stesso momento in cui capisci che sta imprigionando Strange. Realisticamente è un grosso inganno. Funziona solo da quel preciso punto di vista. È un trucco che serve per la storia, ma credo che funzioni bene. Ed è comunque una soluzione matematica che è la cosa importante.

Spider-Man: No Way Home, la trama del film Marvel

Diretto da Jon Watts, Spider-Man: No Way Home è uscito al cinema il 15 dicembre 2021.

Nel cast tornano Tom Holland (Peter Parker/Spider-Man), Marisa Tomei (zia May), Jacob Batalon (Ned Leeds), Zendaya (Michelle “MJ” Jones), Tony Revolori (Flash Thompson), Jon Favreau (Happy Hogan) e Benedict Cumberbatch (Doctor Strange). È previsto il ritorno di Jamie Foxx nel ruolo del villain Electro (già visto in The Amazing Spider-Man 2) e di Alfred Molina nei panni di Doctor Octopus (antagonista di Spider-Man 2), insieme ad altri personaggi dei precedenti film di Spider-Man. Il resto del cast include Harry Holland, Arian Moayed e Paula Newsome.

Questa la sinossi ufficiale:
«Marvel Studios’ Spider-Man: No Way Home mostra per la prima volta nella storia cinematografica di Spider-Man la sua identità rivelata, ponendo le sue responsabilità da supereroe in conflitto con la sua vita quotidiana e mettendo a rischio coloro a cui tiene di più. Quando chiede l’aiuto di Doctor Strange per ripristinare il suo segreto, l’incantesimo apre uno squarcio nel loro mondo, liberando i più potenti nemici mai affrontati da uno Spider-Man in qualsiasi universo. Ora Peter dovrà superare la sua più grande sfida, che non solo cambierà per sempre il suo futuro, ma anche quello del Multiverso».

Spider-Man: No Way Home fa parte della Fase 4 dell’Universo Cinematografico Marvel. Leggi il nostro speciale!

Questo il calendario aggiornato delle prossime uscite dell’Universo Cinematografico Marvel:
Moon Knight (dal 30 marzo 2022 su Disney+)
Doctor Strange nel Multiverso della Follia (4 maggio 2022)
She-Hulk (dal 2022 su Disney+)
I Am Groot (dal 2022 su Disney+)
What If…? – Stagione 2 (dall’estate 2022 su Disney+)
Thor: Love and Thunder (6 luglio 2022)
Ms. Marvel (dall’estate 2022 su Disney+)
Werewolf by Night (da Halloween 2022 su Disney+)
Black Panther: Wakanda Forever (11 novembre 2022, USA)
Guardiani della Galassia: Lo speciale di Natale (da Natale 2022 su Disney+)
Secret Invasion (dal 2023 su Disney+)
The Marvels (17 febbraio 2023, USA)
Echo (dal 2023 su Disney+)
Guardiani della Galassia Vol. 3 (5 maggio 2023, USA)
Ironheart (dal 2023 su Disney+)
Ant-Man and the Wasp: Quantumania (28 luglio 2023, USA)
Loki – Stagione 2 (dal 2023 su Disney+)
X-Men ’97 (dall’estate 2023 su Disney+)
Marvel Zombies (dal 2023 su Disney+)
Spider-Man: Freshman Year (dal 2023 su Disney+)
Armor Wars (dal 2023 su Disney+)
Film senza titolo (3 novembre 2023, USA)
Film senza titolo (16 febbraio 2024, USA)
Film senza titolo (3 maggio 2024, USA)
Agatha: House of Harkness (dal 2024 su Disney+)
Film senza titolo (26 luglio 2024, USA)
Film senza titolo (8 novembre 2024, USA)
Blade (prossimamente al cinema)
Deadpool 3 (prossimamente al cinema)
Captain America 4 (prossimamente al cinema)
Fantastici Quattro (prossimamente al cinema)