La voce Latinoamericana dell’Arrampicamuri interpretato da Tobey Maguire si lascia scappare una parola di troppo su un suo futuro lavoro.

Se c’è un progetto nel mondo dei cinecomics ormai sulla bocca di tutti da diverso tempi, questo è decisamente Spider-Man: No Way Home, terzo capitolo della trilogia dedicata all’Uomo Ragno del Marvel Cinematic Universe, in uscita (per il momento) a Dicembre di quest’anno.

Del film non si sa ancora molto, se non che sarà ambientato nel periodo Natalizio, che gli unici due villain confermati saranno Alfred MolinaJaime Foxx, i quali ritorneranno rispettivamente nei ruoli del Dottor OctopusElectro, di cui hanno già vestito i panni nei due precedenti franchise Spider-Man 2 (2004) e The Amazing Spider-Man 2 (2014), portando i fan a speculare per ormai lungo tempo su un possibile Spider-Verse cinematografico, in cui, in tal caso, potrebbero comparire anche i due precedenti Spider-ManTobey MaguireAndrew Garfield.

Ci sono altri dettagli da considerare, come il fatto che il film vedrà la comparsa del Dottor Strange interpretato da Benedict Cumberbatch, in quanto sarà collegato al suo prossimo film: Doctor Strange in the Multiverse of Madness (tradotto letteralmente: Dottor Strange nel Multiverso della Follia), diretto da niente meno che il regista della prima trilogia dedicata all’Uomo RagnoSam Raimi. Per non parlare poi di diverse menzioni fatte nei vari show serali su questo rumor, dei numerosi insider che da mesi ormai ne parlano insistentemente, dell’avvistamento di Andrew Garfield ad Atlanta, luogo in cui è stata girato gran parte del film, ed in cui l’attore Inglese non ha motivo apparente per trovarsi.

Per non parlare poi del recente caso dei regali fatti alla crew del film in occasione della fine delle riprese, tra cui compariva niente meno che una maglietta con sopra una foto dello Spider-Man interpretato da Andrew Garfield (foto che si è poi rivelata essere di un cosplayer, ma ciò non toglie che si tratti di una scelta a dir poco particolare per una maglietta da regalare alla crew del film).

Tutto questo unito ad altri diversi piccoli indizi che però, sfortunatamente, al momento non costituiscono una prova, hanno portato alcuni intervistatori a chiedere dettagli a Tom Holland stesso, che ha negato un coinvolgimento dei due attori (anche se va detto che potrebbe stare tranquillamente mentendo per conservare il colpo di scena, come fece con Mysterio durante le interviste per Spider-Man: Far From Home).

Nonostante ciò, un altro tassello si unisce al puzzle, quando Roger Pera, il doppiatore Spagnolo di Tobey Maguire in ben dodici film, tra cui ovviamente la trilogia di Spider-Man ad opera di Sam Raimi, si lascia sfuggire una dichiarazione che possiamo intuire non avrebbe dovuto condividere.

Il fatto è avvenuto in una live del canale YouTube ELSOTANODELPLANET, dove Pera è stato intervistato in quanto voce del Joker interpetato dal Jared Leto nel recente Zack Syder’s Justice League, ma i partecipanti della live non si sono fatti sfuggire l’occasione di fargli la fatidica domanda: “Sai se dovrai doppiare un film su Spider-Man prossimamente?”, scatenando anche qualche risata tra i membri del cast, in quanto, ovviamente, ci si stava riferendo a Spider-Man: No Way Home e ai vari rumor già citato. La risposta di Pera ha però sorpreso particolarmente:

Quando apro Instagram, la domanda “top” è questa. Io ho un contatto con le persone alla Warner, in questo caso Sony, e c’è stato un momento in cui ho pensato: “è una falsità, non succederà mai”, ma in realtà si, succederà. Non so ancora quando, ma sì, ci lavoreremo.

Oltre alla frase, che sicuramente non cita il titolo del film stesso o specifica nulla su Tobey Maguire, ma di certo va ad indicare quella via, è anche da tenere a mente il fatto che dopo che questa dichiarazione è sbarcata sui social, scatenando l’esaltazione dei fan, la live è stata cancellata e successivamente ricaricata senza quella sezione, che è però stata prontamente ricaricata da dei fan previdenti:

Di certo bisogna tenere conto che la cancellazione di questa sezione potrebbe derivare dal fatto che, inavvertitamente, Pera abbia parlato troppo presto, magari in seguito a delle incomprensioni, ma l’altra via da tenere a mente è, ovviamente, che il doppiatore abbia condiviso un’informazione che non gli era dato rilasciare, in quanto nulla sul fronte “Ragno-Verso” è ancora ufficialmente confermato, andando a ricordare la storia del doppiatore di Evan Peters, che anticipò la sua presenza in Wandavision nel ruolo di Pietro, che non era ancora apparso nella serie.

Infine, oltre a Maguire (che ha doppiato in tutti i suoi film) Pena è noto principalmente per essere la voce di Matt Damon, Edward Norton e Ryan Phillippe, attori che non faranno parte del film.

Per adesso nulla è certo e la versione ufficiale è ancora carente della presenza degli altri Peter Parker, ma chissà che tutti questi indizi non possano portarci una sorpresa.

Fonte