All’inizio del 2021 vi abbiamo parlato per la prima volta di Spider-Man: Lotus, il fan film no-profit ad opera del regista Gavin J. Konop, che vuole portare nella realtà l’Uomo Ragno dei fumetti classici, unendo le due amatissime storie Il Ragazzo che collezionava l’Uomo Ragno e Spider-Man: Blue, ispirandosi al contempo alla run di Gerry Conway, ed all’iconica Spider-Man: The Animated Series in un vero e proprio studio psicologico del protagonista.Il film è completamente sparito dai radar a seguito del ritrovamento di vecchi messaggi a sfondo razziale ed omofobo scritti anni fa dal regista e dell’attore protagonista Warden Wayne, che inevitabilmente hanno dato vita ad una lunga controversia sui social.

Dopo che il gruppo di VFX Artist che ha lavorato al film animato ha rilasciato una clip del loro lavoro, mostrando l’Uomo Ragno mentre svolazza per i grattacieli di New York, il regista Gavin J. Konop ha deciso rompere il silenzio, scusandosi per  suoi vecchi messaggi e spiegando di essere una persona completamente diversa ora.

Oltre ad aver esposto alcuni screenshot falsi (come quelli in cui insulta Jon Watts dopo aver ricevuto i suoi complimenti), il regista ha assicurato l’uscita del fan-film, per il quale ha già raccolto oltre 100.000 dollari di donazioni dai fan.

Presumibilmente ci sarà ancora da attendere parecchio, in quanto il gruppo di VFX Artist ha annunciato il loro addio dal progetto.

Fonte