Oltre a smentire il suo coinvolgimento in Spider-Man: No Way Home, Kirsten Dunst ha spiegato che vuole tornare ad interpretare Mary Jane.

Mancano ormai due settimane all’uscita di Spider-Man: No Way Home, l’attesissimo cinecomic prodotto da Marvel Studios e Sony Pictures in uscita il 15 dicembre, che porterà avanti la trama dello Spider-Man di Tom Holland nell’MCU ed includerà svariati personaggi dei film precedenti, tra confermati e rumoreggiati.

Nel corso di una recente intervista, Kirsten Dunst ha smentito nuovamente il suo coinvolgimento nel film nel ruolo di Mary Jane, dichiarando;

No, non sarò nel film. Ho letto i rumor, ma non ci sarò… non possono metterci un’anziana come me!

Successivamente l’attrice ha discusso del suo casting come MJ per i film sull’Uomo Ragno di Sam Raimi, spiegando che il suo nome è stato suggerito a regista proprio da Tobey Maguire.

Raimi è venuto fino in Germania per il mio provino. Non è folle?

Vorrei che mi mettessero in un altro film, tipo un’anziana Mary Jane… perché no? Farei un altro film di supereroi, lo stanno facendo tutti!

Spider-Man: No Way Home, la trama del nuovo film Marvel

Diretto da Jon Watts, Spider-Man: No Way Home arriverà al cinema il 16 dicembre 2021.

Nel cast tornano Tom Holland (Peter Parker/Spider-Man), Marisa Tomei (zia May), Jacob Batalon (Ned Leeds), Zendaya (Michelle “MJ” Jones), Tony Revolori (Flash Thompson), Jon Favreau (Happy Hogan) e Benedict Cumberbatch (Doctor Strange). È previsto il ritorno di Jamie Foxx nel ruolo del villain Electro (già visto in The Amazing Spider-Man 2) e di Alfred Molina nei panni di Doctor Octopus (antagonista di Spider-Man 2), insieme ad altri personaggi dei precedenti film di Spider-Man. Il resto del cast include Harry Holland, Arian Moayed e Paula Newsome.

Questa la sinossi ufficiale:
«Marvel Studios’ Spider-Man: No Way Home mostra, per la prima volta nella storia cinematografica di Spider-Man, il nostro amichevole eroe di quartiere smascherato e non più in grado di separare la sua vita privata dalle grandi responsabilità di essere un supereroe. Quando chiede aiuto a Doctor Strange, la posta in gioco si fa sempre più rischiosa, e ciò lo porta a scoprire cosa significa realmente essere Spider-Man»

Spider-Man: No Way Home fa parte della Fase 4 dell’Universo Cinematografico Marvel. Leggi il nostro speciale!

Fonte