Dopo l’uscita di Spider-Man: No Way Home, il presidente dei Marvel Studios Kevin Feige e la produttrice Amy Pascal hanno discusso del futuro dell’Uomo Ragno, confermando ufficialmente che il quarto film si trova in fase di sviluppo. Al momento non è stato stretto ancora un accordo con Tom Holland per la nuova trilogia, in quanto l’attore sta negoziando il nuovo contratto con la Sony grazie al quale riceverà un netto aumento rispetto al passato.
Intervistato dall’editor Nick Lowe, Feige ha dato la sua opinione su quale sarebbe potuto essere il futuro di Peter Parker se non fosse mai divenuto Spider-Man:

L’ho sempre visto bene come un insegnante o come uno scienziato perché, se non fosse stato Spider-Man, quelle sono le sue principali caratteristiche. Quella è la dualità di Spidey. Utilizzare i poteri che gli sono stati dati e allo stesso tempo cercare di vivere la vita che avrebbe comunque vissuto da persona normale. O almeno ci prova. Mi piacerebbe vedere queste caratteristiche sul grande schermo, in futuro.

Spider-Man teacher