Nel 2024 arriverà su Disney+ la serie animata Spider-Man: Freshman Year, un’opera slegata dalle vicende dell’Uomo Ragno di Tom Holland nell’MCU, che includerà moltissimi personaggi dei fumetti e un’estetica anni ’60 che richiama le prime avventure del personaggio.

Per far fronte ad un numero sempre maggiore di progetti animati in sviluppo, i Marvel Studios hanno recentemente inaugurato la divisione Marvel Studios Animation, che ha lavorato alle serie animate What If…?, e I Am Groot e sta sviluppando serie come Spider-Man: Freshman Year, X-Men ’97 e Marvel Zombies. Nelle ultime ore si sono diffuse online numerose voci secondo cui questa divisione rischia di essere pesantemente ridimensionata. Molti insider hanno spiegato che “Marvel Animation potrebbe diventare un esperimento fallito”, dato che molteplici serie sono a rischio.

Tra le serie a rischio cancellazione ci sarebbe anche Spider-Man: Freshman Year, e questo si ricollega alle dichiarazioni di diversi membri del team di animazione che hanno già confermato che non torneranno per la seconda stagione (intitolata Spider-Man: Sophomore Year e annunciata la scorsa estate durante il San Diego Comic-Con).

Secondo quanto riportato da The Cosmic Circus, Spider-Man: Freshman Year non è stata cancellata e l’uscita rimane fissata per il 2024, forse in autunno. Al momento la cancellazione è semplicemente un’idea valutata dal team di sviluppo, ma non è stata ancora applicata una misura così drastica. Nonostante ciò, la seconda stagione è invece a rischio: prima di metterla in produzione, i Marvel Studios attenderanno i risultati della prima stagione e decideranno di produrla solo ed esclusivamente se gli ascolti saranno elevati. La compagnia sta infatti affrontando alcuni tagli di budget, motivo per cui non può più autorizzare dei progetti senza prima avere conferma della popolarità di quel prodotto. Proprio per questo, agli animatori attuali è stato detto di accettare altri lavori dopo lo sviluppo di Spider-Man: Freshman Year.