Bruce Campbell prende in giro i nuovi film di Spider-Man e parla dei suoi cameo nella trilogia di Raimi.

Spider-Man: No Way Home, l’attesissimo cinecomic prodotto da Marvel Studios e Sony Pictures, ora disponibile per l’acquisto in digitale, porta avanti la trama dello Spider-Man di Tom Holland nell’MCU e regalando gigantesche ed emozionanti sorprese ai fan dell’Uomo Ragno.

Bruce Campbell, che è apparso nella trilogia di Spider-Man di Sam Raimi, ha partecipato di recente al panel del Fandemic Dead, dove ha risposto a delle domande riguardanti i nuovi film dell’MCU:

Il recente Spider-Man… c’è stato uno Spider-Man di recente? Non saprei, io sono apparso in quelli belli. Non saprei.

Campbell ha poi commentato i suoi tre cameo nei tre film:

Ho avuto quello che, in gergo, viene chiamato un cameo, una parte piccola ma importantissima. Ero l’annunciatore del match di wrestling e se non fosse stato per me quel franchise da miliardi di dollari si sarebbe chiamato “The Human Spider”.

Sul secondo Spider-Man di Sam Raimi, quando il suo personaggio non fa entrare Peter al teatro per guardare lo spettacolo di Mary Jane, ha aggiunto:

Anche questo sembra un ruolo piccolo, ma no. È fondamentale. Non lo faccio entrare a teatro perché avrebbe infranto l’illusione dello spettacolo. Sostanzialmente sono l’unico personaggio che abbia sconfitto Spider-Man. Non scherzo!

Sul suo terzo cameo nel terzo film, invece, ritiene di aver avuto un ruolo importante perché ha aiutato Peter a fare la proposta di matrimonio a MJ. Infine, Campbell ha parlato del suo lavoro con Tobey Maguire:

Adoro Tobey Maguire. Arrivo sul set del primo e mi fa “Oh, sei un amico di Sam! Ciao, come stai?”. Poi col secondo “Ciao, sei tornato?” e alla fine col terzo arriva sul set e mi dice “Immagino che non sia possibile fare uno Spider-man senza Bruce Campbell” e io “Cominci a capire come funziona, ragazzo!”.

SPIDER-MAN: NO WAY HOME, LA TRAMA DEL FILM MARVEL

Diretto da Jon Watts, Spider-Man: No Way Home è uscito al cinema il 15 dicembre 2021.

Nel cast tornano Tom Holland (Peter Parker/Spider-Man), Marisa Tomei (zia May), Jacob Batalon (Ned Leeds), Zendaya (Michelle “MJ” Jones), Tony Revolori (Flash Thompson), Jon Favreau (Happy Hogan) e Benedict Cumberbatch (Doctor Strange). È previsto il ritorno di Jamie Foxx nel ruolo del villain Electro (già visto in The Amazing Spider-Man 2) e di Alfred Molina nei panni di Doctor Octopus (antagonista di Spider-Man 2), insieme ad altri personaggi dei precedenti film di Spider-Man. Il resto del cast include Arian Moayed e Paula Newsome.

Questa la sinossi ufficiale:
«Marvel Studios’ Spider-Man: No Way Home mostra per la prima volta nella storia cinematografica di Spider-Man la sua identità rivelata, ponendo le sue responsabilità da supereroe in conflitto con la sua vita quotidiana e mettendo a rischio coloro a cui tiene di più. Quando chiede l’aiuto di Doctor Strange per ripristinare il suo segreto, l’incantesimo apre uno squarcio nel loro mondo, liberando i più potenti nemici mai affrontati da uno Spider-Man in qualsiasi universo. Ora Peter dovrà superare la sua più grande sfida, che non solo cambierà per sempre il suo futuro, ma anche quello del Multiverso».

Spider-Man: No Way Home fa parte della Fase 4 dell’Universo Cinematografico Marvel. Leggi il nostro speciale!