Spider-Man: Across the Spider-Verse sarà qualcosa di “mai visto prima” in ambito artistico secondo il capo animatore!

Nel 2018 Spider-Man: Un Nuovo Universo è stato consacrato all’unanimità dai fan come il miglior lungometraggio dedicato al Tessiragnatele non solo per la rivoluzionaria tecnica di animazione brevettata dalla Sony Pictures Animation ma anche per l’amore che gli sceneggiatori e i registi della pellicola nutrono per il personaggio, aggiudicandosi un Golden Globe e un Premio Oscar per il Miglior film d’animazione. Il sequel, intitolato Spider-Man: Across the Spider-Verse e in uscita il 2 giugno 2023, sarà diviso in due parti e entrambe saranno ambientate in svariati universi alternativi.

Nel corso di un’intervista esclusiva con il sito The Direct, Ere Santos, capo animatore senior dei personaggi di Spider-Man: Across the Spider-Verse, ha parlato del suo lavoro sul film, spiegando che a suo avviso ciò che ha visto del sequel non ha precedenti nell’ambito dell’animazione e dell’arte:

“Per quello che posso dire, penso che si stiano prendendo molti rischi con gli stili artistici e l’energia che sono nel film. Con la portata del film. È uno di quei film a cui prendi parte e da filmmaker pensi ‘Come faremo questo film?’. E non faccio più parte della produzione, ma mi chiedo ancora ‘Come realizzeranno quel film?’. Ma lo stanno facendo.‘”

“Penso che, per essere più specifici, ci siano diversi stili artistici, diversi effetti e stili visivi e diversi mondi in cui viaggiare ed è molto entusiasmante. Un sacco di cose che sono già state dette, ma da una prospettiva interna, ho visto cose nel film che non ho mai visto in ambito artistico prima. E non vedo davvero l’ora che il mondo lo veda.”