Il compositore della colonna sonora di Spider-Man: Across the Spider-Verse  ha assicurato che il film animato sarà “rivoluzionario.”

Nel 2018 Spider-Man: Un Nuovo Universo è stato consacrato all’unanimità dai fan come il miglior lungometraggio dedicato al Tessiragnatele non solo per la rivoluzionaria tecnica di animazione brevettata dalla Sony Pictures Animation ma anche per l’amore che gli sceneggiatori e i registi della pellicola nutrono per il personaggio, aggiudicandosi un Golden Globe e un Premio Oscar per il Miglior film d’animazione. Il sequel, previsto inizialmente per l’8 aprile del 2022 e in seguito posticipato al 7 ottobre 2022 e poi al 2 giugno 2023, è stato presentato durante il CCXP Experience, accompagnato dal titolo ufficiale: Spider-Man: Across the Spider-Verse. Inoltre, a sorpresa, questo film sarà diviso in due parti e entrambe saranno ambientate in svariati universi alternativi.

Nel corso di un’intervista promozionale concessa in esclusiva a Screen Rant per The Afterparty e Slow Horses, il compositore Daniel Pemberton ha parlato di Spider-Man: Across the Spider-Verse, a cui inizierà a lavorare nei prossimi mesi. Quando gli è stato chiesto se dal suo punto di vista il sequel supererà il suo predecessore, il compositore ha spiegato che il team creativo sta lavorando duramente per realizzare il miglior film possibile, promettendo un’avventura con idee e tecniche “rivoluzionarie“:

Beh, lo spero. Penso che tutte le persone coinvolte nella realizzazione stiano davvero spingendo affinché il risultato sia il migliore possibile. Sono davvero contento, abbiamo più tempo per lavorarci. Ho visto cosa stanno cercando di fare ed è fantastico. Alcune delle idee e delle tecniche sembrano davvero rivoluzionarie. Penso che a volte, quando le persone realizzano i sequel, pensino: ‘Facciamolo in fretta. A nessuno importerà, ma faremo ugualmente un sacco di soldi.’ Ma c’è una cosa che succede quando deludi le persone che hanno molta speranza.”

Penso sia iniziato tutto con [Star Wars] La Minaccia Fantasma, c’era così tanta speranza per quel film e aspettative e penso sia stata la prima volta che la gente abbia iniziato a sentirsi davvero delusa. Penso che con Spider-Verse abbiamo avuto la possibilità di fare davvero qualcosa di magico e penso che tutte le persone che ci lavorano lo sappiano. Lavorare al film consumerà la mia vita… beh, sta davvero consumando le loro vite. Io terrò le mani pulite per un mese o giù di lì e poi ci darò dentro con tutto me stesso.”