Spider-Man: Across the Spider-Verse, gli sceneggiatori hanno rivelato parte delle motivazioni del villain principale del film animato.

Nel 2018 Spider-Man: Un Nuovo Universo è stato consacrato all’unanimità dai fan come il miglior lungometraggio dedicato al Tessiragnatele non solo per la rivoluzionaria tecnica di animazione brevettata dalla Sony Pictures Animation ma anche per l’amore che gli sceneggiatori e i registi della pellicola nutrono per il personaggio, aggiudicandosi un Golden Globe e un Premio Oscar per il Miglior film d’animazione. Il sequel, intitolato Spider-Man: Across the Spider-Verse e in uscita il 2 giugno 2023, sarà diviso in due parti e entrambe saranno ambientate in svariati universi alternativi.

Nelle ultime ore, Entertainment Weekly ha pubblicato online una nuova foto ufficiale in HD da Spider-Man: Across the Spider-Verse che mostra lo scontro tra Miles Morales (Shameik Moore) e la Macchia (Jason Schwartzman), accompagnata da alcune dichiarazioni di Phil Lord e Chris Miller.

Nello specifico, gli sceneggiatori hanno parlato del ruolo della Macchia, un criptico villain in grado di creare portali tra le diverse dimensioni. Nonostante sia un villain di serie-B nei fumetti Marvel, il duo ha definito la Macchia “un personaggio perfetto per l’animazione” con abilità che gli permettono di piegare la realtà quasi come un cartone animato su Wile E. Coyote, anticipando parte delle sue motivazioni nel sequel:

“I villain mi piacciono di più quando riflettono il viaggio dell’eroe… come se fossero una specie di specchio oscuro del protagonista. E penso che la Macchia non sia diverso in tal senso. Vuole essere visto come legittimo. È un personaggio che ha un costume ridicolo e non è sempre visto come uno degli avversari di alto livello di Spider-Man ma, come tutti noi, vuole essere preso seriamente.”