Spider-Man 3, ecco perché la Sony Pictures ha imposto a Sam Raimi di utilizzare Venom nel film: “I bambini lo adorano!”

Nel libro With Great Power: How Spider-Man Conquered Hollywood during the Golden Age of Comic Book Blockbusters, scritto da Sean O’Connell (direttore generale di CinemaBlend) e contenente una dettagliata ricostruzione di tutte le trasposizioni cinematografiche e televisive dell’Uomo Ragno, sono stati raccolti numerosi retroscena inediti sugli adattamenti dedicati all’arrampicamuri e ai personaggi apparsi nelle sue storie a fumetti, tra cui Venom.

In un capitolo del libro – che abbiamo acquistato e che stiamo analizzando pagina per pagina – riguardante i numerosi progetti basati sui fumetti Marvel messi in cantiere dalla Sony Pictures negli anni, O’Connell ha riflettuto sul fascino oscuro di Venom sui lettori di fumetti e sul pubblico più giovane. Oltre a ricordare che lo studio impose a Sam Raimi di utilizzare il simbionte alieno in Spider-Man 3 (2008), l’autore ha spiegato che le vendite dei giocattoli del mostruoso antieroe hanno sempre eguagliato quelle di Spidey:

“La gran quantità dei progetti annunciati dimostrava il desiderio della Sony di mettere alla prova i personaggi Marvel che potenzialmente potessero attirare gli spettatori ad entrare in un universo cinematografico di Spider-Man che, per ora, non ha incluso Spider-Man. Per quanto riguarda il caso del terzo ed ultimo film di Spider-Man di [Sam] Raimi, fu la popolarità della linea di giocattoli di Venom della Toy Biz a guidare alcune decisioni dietro le quinte quando lo studio prese seriamente i suoi film in live-action.”

“Secondo le stime di [Avi] Arad, le vendite di giocattoli di Venom della compagnia erano testa a testa con quelle di Spider-Man nel 2016. Le statistiche dimostrarono ad Arad quello che aveva sempre detto alle persone: i bambini amano Venom e pensano che sia un personaggio figo.”

In un passaggio successivo, Avi Arad, storico (ma controverso) produttore dei film su Spider-Man ed ex CEO dei Marvel Studios e della Toy Biz, ha raccontato un curioso aneddoto sulla lavorazione di Spider-Man 3. Durante le riprese, a quanto pare, Jon Favreau, regista di Iron Man (2008) e Iron Man 2 (2010 e interprete di Happy Hogan nel Marvel Cinematic Universe, portò suo figlio Max sul set della pellicola di Raimi. Come svelato da Arad, tuttavia, al figlio del regista non interessava vedere l’Uomo Ragno dal vivo:

Jon Favreau venne sul set quando stavamo lavorando a Spider-Man 3. Suo figlio, Max, era un ragazzino ai tempi. [Al bambino] non poteva fregare di meno di Spider-Man. Diceva solo ‘Dov’è Venom?‘”

Ricordiamo che Venom (2018), scritto da Jeff Pinkner, Scott Rosenberg, Kelly Marcel e diretto da Ruben Fleischer, vede nel cast Tom Hardy (Eddie Brock/Venom), Michelle Williams (Anne Weying), Riz Ahmed (Carlton Drake/Riot), Jenny Slate (Dott.ssa Dora Skirth), Michelle Lee (Donna Diego), Scott Haze (Roland Treece), Woody Harrelson (Cletus Kasady) e Reid Scott (Dan Lewis).

Questa la sinossi ufficiale:
Il giornalista Eddie Brock ottiene poteri sovrumani dopo essersi fuso con un essere alieno. Insieme, sono conosciuti come Venom e questo nuovo essere cerca di controllare le pericolose capacità, che Eddie trova così inebrianti.