Dopo aver posticipato l’inizio delle riprese, Sony rinvia anche l’uscita del terzo film dedicato al suo Spider-Man di un mese.

L’emergenza Coronavirus ha avuto un grande impatto anche nel settore cinematografico, l’intera stagione estiva è saltata e tutte le produzioni sono state messe in pausa fin quando non sarà sicuro tornare sul set.

Come conseguenza di tutto ciò, ieri sera alcune major hanno annunciato dei cambiamenti alla loro tabella di marcia e la Disney ha posticipato Avatar 2 a dicembre 2022 e tutti i film di Star Wars di un anno.

La Sony ha invece deciso di rinviare il terzo film di Spider-Man con protagonista Tom Holland – che entrerà in produzione non appena termineranno le riprese di Uncharted – che passa dal 5 novembre al 17 dicembre del 2021, stesso periodo in cui originariamente era previsto Avatar 2.

Al netto di ulteriori rinvii, il film dovrà competere al box office con Black Adam di Dwayne Johnson, che uscirà il 22 dicembre ed entrerà in produzione non più ad agosto bensì nel 2021.

Al momento non ci sono ancora dettagli in merito alla trama di questo terzo capitolo dedicato all’Uomo Ragno, che verrà diretto da Jon Watts su una sceneggiatura di Chris McKenna ed Erik Sommers. Vi terremo aggiornati.

Fonte