Ieri sono terminate ufficialmente le riprese di Wonder Woman 1984, iniziate a giugno del 2018.

Dopo l’ottimo successo del primo capitolo, che ha incassato 822 milioni al box office ed ha convinto appieno la critica e buona parte dei fan, la Warner Bros. ha annunciato il sequel di Wonder Woman, fissando l’uscita inizialmente per novembre 2019 e posticipandola poi al 5 giugno del 2020.

Ora l’attrice protagonista Gal Gadot ha annunciato che le riprese del film iniziate a giugno sono terminate ufficialmente e con un messaggio su Instagram ha ringraziato il cast, la crew, la regista Patty Jenkins ed i fan per il costante supporto.

Ecco il messaggio dell’attrice:

“L’abbiamo fatto di nuovo. La prima volta che abbiamo girato Wonder Woman è stato fantastico, questa volta è stato ancora più unico e speciale…abbiamo girato in 4 diverse location in 3 paesi, sono veramente orgogliosa dei quasi 1000 membri della crew che hanno lavorato sul set ogni giorno, dando tutto per il nostro film.

Non potevo chiedere partner migliori di loro…sono così fortunata ad avere la sola ed unica Patty Jenkins come regista. Ci ha sempre supportato, aiutandoci a trovare le versioni più creative di noi stessi…sono veramente grata di chiamarla amica. Ed al nostro cast ricco di talento che ha reso ogni giorno godibile e divertente, grazie mille!

Onestamente, le parole non possono descrivere questa esperienza. Questo viaggio è stato estenuante, una vera sfida, ma abbiamo dato del nostro meglio ogni giorno, sono veramente orgogliosa…grazie a tutti per questa opportunità. Adoro il personaggio. Grazie a tutti voi per essere i migliori fan del mondo. E’ grazie a voi che mi spingo ogni giorno oltre il limite.”

Sono felice ed emozionata, non vedo l’ora di condividerlo con voi nel 2020!

 

Visualizza questo post su Instagram

 

We did it. Again!! And as much as the first time shooting Wonder Woman was amazing, this time was even more unique and special.. We shot in 4 very different locations in 3 countries, and I’m so soooo proud of the almost 1000 crew members who came to set every day, giving everything they have into our movie. Couldn’t ask for better partners on this.. I’m so lucky to have the one and only Patty Jenkins, as my director. She always has our backs, she gives us the wings to dare, and everyday she helped us find the most creative version of ourselves .. I am so grateful to call her my friend. And to our AMAZINGly talented cast who made every day enjoyable and fun, thank you! Honestly.. Words cannot describe this experience.. This journey was so demanding and challenging but we all came and did our very best every take, every day, putting our all out there and I’m so proud… Thank you universe for this opportunity. I love this character. And thank you to all of you for being the best fans in the world. It was you that made me push myself every day. I’m so happy and excited, can’t wait to share it with you in 2020! ❤️ Gal

Un post condiviso da Gal Gadot (@gal_gadot) in data:


Avanti velocemente fino agli anni 80 per la nuova avventura su grande schermo di Wonder Woman che dovrà affrontar una nuova minaccia: Cheetah. La produzione principale è in corso dopo il primo capitolo infrangi-record “Wonder Woman”, che ha incassato 822 milioni al box office mondiale. Wonder Woman 1984 sarà diretto da Patty Jenkins con Gal Gadot nei panni della protagonista.

Come precedentemente annunciato, il film vedrà Kristen Wiig nei panni del villain Cheetah oltre Pedro Pascal, Chris Pine tornerà come Steve Trevor.

Charles Roven, Deborah Snyder, Zack Snyder, Patty Jenkins, Stephen Jones e Gal Gadot produrranno il film. Rebecca Roven Oakley, Richard Suckle, Wesley Coller, Geoff Johns e Walter Hamada saranno i produttori esecutivi.

A loro si uniranno diversi membri del team “Wonder Woman” della Jenkins, tra cui il direttore della fotografia Matthew Jensen, la scenografa nominata gli Oscar Aline Bonetto (“Amélie”) e la costumista vincitrice di un premio Oscar Lindy Hemming (“Topsy-Turvy”). Il candidato agli Oscar Richard Pearson (“United 93”) lavorerà al montaggio.

La produzione si è tenuta a Washington, D.C., Alexandria, Virginia, nel Regno Unito, in Spagna e nelle Isole Canarie.