Rolling Stone ha pubblicato una serie di report commissionati dal gruppo Warner Media sullo sviluppo della Snyder Cut, rivelando diversi retroscena.

Dopo anni di attesa, speranze, petizioni e finte smentite, il 18 marzo del 2021 è uscita su Sky la Zack Snyder’s Justice League, film che mostra l’opera completa del regista senza i pesanti tagli imposti dalla Warner. Nel 2017 Snyder abbandonò infatti la regia di Justice League a causa di una tragedia  familiare e venne sostituito da Joss Whedon che, oltre a realizzare una versione pessima del film demolita dalla critica e dai fan, venne accusato da Ray Fisher e altri attori di comportamenti inopportuni e poco professionali sul set.

In nottata, Rolling Stone ha pubblicato un lungo approfondimento riguardante lo sviluppo della Snyder Cut, soffermandosi su un elemento in particolare: l’enorme movimento social che ha convinto Warner Bros. a sviluppare la pellicola.

Da questo report, è emerso anche un curioso dettaglio: Snyder ha infatti rubato gli hard drive contenenti tutte le scene che aveva girato per Justice League senza mai restituirli.

Nello specifico, il regista ha mandato uno dei suoi montatori di fiducia negli uffici della Warner per prendere “in prestito” il girato. Al regista è stato chiesto quindi di restituire questi hard drive, in quanto sono proprietà dello studio… ma Snyder non lo ha mai fatto!

Warner ha notificato il tutto alla sicurezza, ma non è mai stata intrapresa nessuna azione per recuperare il girato, in quanto nessuno si aspettava che Snyder pensasse sul serio ad una versione alternativa del film da proporre.

A riguardo, il regista ha spiegato a Rolling Stone che contrattualmente aveva diritto di possedere i file relativi al suo montaggio, in quanto i materiali che ha “preso in presto” erano esclusivamente per uso personale. Non a caso, secondo il regista, nessuno glieli ha mai richiesti indietro.

Justice League Zack Snyder Snyder Cut Zack Snyder's Justice League

In Zack Snyder’s Justice League, determinato ad assicurarsi che il sacrificio finale di Superman (Henry Cavill) non sia stato vano, Bruce Wayne (Ben Affleck) unisce le forze con Diana Prince (Gal Gadot) con lo scopo di reclutare una squadra di metaumani, al fine di proteggere il mondo da un minaccia imminente di proporzioni catastrofiche. Il compito si rivela più difficile di quanto Bruce immaginasse, poiché ogni componente deve affrontare i demoni del proprio passato, per trascendere da ciò che li ha bloccati, permettendo loro di unirsi e formare finalmente una lega di eroi senza precedenti. Finalmente insieme, Batman (Affleck), Wonder Woman (Gadot), Aquaman (Jason Momoa), Cyborg (Ray Fisher) e Flash(Ezra Miller) potrebbero essere in ritardo per salvare il pianeta da Steppenwolf, DeSaad eDarkseid e dalle loro terribili intenzioni.

Fonte