Nel precedente articolo abbiamo accennato ad un rumors, ovvero che la Marvel non sarebbe riuscita a inserire Spider-Man in Civil War dovuta ad un urgenza di scrittura della sceneggiatura del film entro il nuovo anno; ad ogni modo continuano a traperlare rumors contrastanti, e in particolare entra in contrasto la recentissima notizia uscita proprio tramite l’ attacco hacker la cui vittima è proprio la Sony.

La notizia in questione è uno scambio di messaggi tra Andrew Gumpert e Amy Pascal, dove la Casa delle Idee vorrebbe ad ogni costo Spider-Man per questo sequel di Captain America, infatti stando a quanto rivela Gumpert nella mail, l’idea è quella di avere Tony Stark/Iron Man reclutare l’Uomo Ragno e dargli un nuovo costume e quest’ultimo sempre nella pellicola incontrerebbe anche Captain America e la Vedova Nera. Ma non è finita qui, la Marvel scrive a Pascal che vuole realizzare, in un prossimo futuro, un film standalone su Spider-Man con “Peter Parker al liceo, che vive da solo con sua zia May nel Queens” e che “non continuerà la trama di Civil War ma esisterà in un mondo dove quella storia è accaduta e dove i supereroi ora sono divisi in due gruppi”.

In fine ma non per importanza, la Marvel vorrebbe un cameo del supereroe anche in Avengers: Infinity War – Parte 1 e 2, la Sony però, in cambio, deve assicurare loro che un secondo film standalone sull’Uomo Ragno verrà realizzato nel 2019 “per non far passare troppo tempo tra le sue pellicole solitarie”. Gumpert sembra felice di un possibile accordo e spiega alla Pascal che “a beneficiarne sarà più la Sony che la Marvel”.

Ecco dunque un breve riassunto di ciò che dovrebbe accadere in caso che l’ accordo vada in porto: la Marvel inserisce Spider-Man in un cameo in Captain America: Civil War, dopodichè la Sony realizza e distribuisce, in collaborazione con la Casa delle Idee, un nuovo reboot ‘standalone’ sul personaggio che, nel 2018 e nel 2019, avrà un cameo in “Infinity War” e un sequel del reboot (sempre distribuito da Sony Pictures).

Vi terremo aggiornati.