Simon Kinberg ha parlato durante un intervista con Collider di X-Men: Apocalypse, svelando alcuni interessanti dettagli sul prossimo cinecomic in arrivo nel 2016 diretto da Bryan Singer.

“Mi limiterò a dire che (X-Men: Apocalypse) rappresenta la chisura della trilogia di First Class (L’Inizio), il che non sta a significare che non vedremo gli stessi personaggi in futuro, ma si tratta della fine di un particolare arco narrativo che li riguarda.”

in merito hai rapporti tra i personaggi ha aggiunto:

“Il rapporto tra Erik e Charles, un aspetto così vitale nel franchise, sarà approfondito e ulteriormente analizzato in Apocalypse. Altrettanto interessante è il legame tra Bestia e Mystica, che non abbiamo potuto esplorare in Giorni di un Futuro Passato, e ora lo faremo senz’altro.”

xmenapocalypse

Infine, si è discusso sulla possibilità che il budget possa lievitare grazie agli incassi più che buoni dell’ultimo episodio:

“Ci sono dei set davvero grossi. Non so esattamente a quanto ammonterà il budget perchè lo stiamo ancora definendo, ma la Fox è molto convinta del team dietro Giorni di un Futuro Passato – e parlo di me, Bryan, Lauren Shuler Donner e Hutch Parker. Ad Apocalypse lavorerà lo stesso gruppo, quindi lo studio ci sta dando moltissima libertà creativa e la possibilità di fare qualcosa di inedito alla stregua di quanto accaduto con Giorni di un Futuro Passato.”

Verrà girato a Montreal il prossimo episodio della serie cinefumettistica Marvel prodotta dalla Fox , in Canada, a partire dal prossimo aprile con un budget che da come si vocifera, si aggira attorno ai 240 milioni di dollari (40 in più del precedente episodio).