She-Hulk: Attorney at Law, Tatiana Maslany ha spiegato per quale motivo mentì sul suo casting nella serie inizialmente.

Questa mattina ha debuttato su Disney+ She-Hulk: Attorney at Law, la nuova serie dei Marvel Studios con protagonista Tatiana Maslany nei panni di Jennifer Walters, brillante avvocato specializzato in legge per supereroi e cugina del ben più noto Bruce Banner alias Hulk (Mark Ruffalo). Lo show vedrà anche il ritorno di Tim Roth nel ruolo di Emil Blonsky alias Abominio, direttamente da L’Incredibile Hulk (2008).

Nel settembre 2020, Deadline anticipò che Tatiana Maslany, star della serie Orphan Black, era stata ingaggiata dai Marvel Studios per il ruolo di Jennifer Walters nel Marvel Cinematic Universe. Ai tempi, tuttavia, l’attrice smentì le voci sul suo casting poiché lo show non era ancora stato annunciato ufficialmente:

Non è una cosa vera in realtà, è frutto di un comunicato stampa che è sfuggito di mano. Non è assolutamente vero… Sono stata legata a questo genere di cose in passato e la stampa ne ha parlato ma stavolta non è qualcosa di vero, sfortunatamente.”

In una recente intervista promozionale con Elle, Tatiana Maslany ha ricordato la vicenda, spiegando per quale motivo mentì sul suo ingresso nell’MCU:

Ho mentito spudoratamente. Lo feci anche perché non so cosa mi sia permesso dire!