Tatiana Maslany sostiene i diritti della comunità trans durante il tour promozionale per She-Hulk: Attorney at Law.

Il 18 agosto debutterà su Disney+ She-Hulk: Attorney At Law, la nuova serie dei Marvel Studios con protagonista Tatiana Maslany nei panni di Jennifer Walters, brillante avvocato specializzato in legge per supereroi e cugina del ben più noto Bruce Banner alias Hulk (Mark Ruffalo). Lo show vedrà anche il ritorno di Tim Roth nel ruolo di Emil Blonsky alias Abominio, direttamente da L’Incredibile Hulk (2008).

Nel corso di un’intervista con il Los Angeles Times, Tatiana Maslany ha commentato la scelta di supportare la comunità LGBTQ+ durante la campagna marketing di She-Hulk: Attorney at Law anche alla luce della controversia riguardante la legge “Don’t Say Gay” approvata dalla legislatura della Florida.

In molti video promozionali per la serie, infatti, l’attrice indossa una maglia con la scritta “Support Trans Futures“, chiaro segno del suo sostegno alla lotta per l’uguaglianza sia per le comunità transgender che per quelle LGBTQ+. A tal proposito, l’interprete di Jennifer Walters ha dichiarato:

Sono consapevole di quale portata abbiano immagini come quella e sono consapevole del fatto che ci siano delle leggi che sono passate in Florida e alle quali Disney è stata collegata avendo finanziato dei politici che hanno approvato leggi anti-LGBTQ. So quanto poco mi costa fare una cosa del genere. Sono incredibilmente privilegiata e sono davvero fortunata ad avere la piattaforma che ho. E sono molto solidale nei confronti delle persone che combattono sul campo per i diritti LGBTQ. Quella comunità significa molto per me, e se c’è qualche modo con cui posso continuare a dare voce alla mia alleanza, allora lo farò.”

She-Hulk