She-Hulk: Attorney at Law, Tatiana Maslany era “diffidente” all’idea di entrare nel Marvel Cinematic Universe inizialmente.

Questa mattina ha debuttato su Disney+ She-Hulk: Attorney at Law, la nuova serie dei Marvel Studios con protagonista Tatiana Maslany nei panni di Jennifer Walters, brillante avvocato specializzato in legge per supereroi e cugina del ben più noto Bruce Banner alias Hulk (Mark Ruffalo). Lo show vedrà anche il ritorno di Tim Roth nel ruolo di Emil Blonsky alias Abominio, direttamente da L’Incredibile Hulk (2008).

Nel corso di un’intervista promozionale con Elle, Tatiana Maslany ha parlato del suo coinvolgimento in She-Hulk: Attorney at Law, spiegando di essere stata alquanto “diffidente” all’idea di entrare nell’Universo Cinematografico Marvel o in altri grossi franchise:

Ero sempre stata diffidente all’idea di entrare in questo universo o di fare qualcosa di questa portata. C’è una parte di me che si sente sempre un po’ più a suo agio in progetti più piccoli. Solo qualcosa che posso garantire sarà focalizzata sul personaggio, e che posso garantire sarà collaborativo.”

“Non ho pensato ‘Posso prendere tutto quello che viene con questo progetto.’ ma sicuramente ho pensato ‘Questo lavoro sarà abbastanza interessante per me da giustificare qualche cambiamento nella mia vita se dovesse accadere. In caso contrario, fantastico.'”

Alla fine, la scrittura irriverente di Jessica Gao e del resto del team creativo della serie ha convinto l’attrice a salire a bordo del progetto:

“Mi parlò dritta al cuore facendomi pensare ‘Non so se ce la farò’ e questo è entusiasmante e affascinante per me.”