Il sesto episodio di She-Hulk: Attorney at Law ha introdotto un’organizzazione che anticipa il ritorno di Il Capo nel MCU.

Il 18 agosto ha debuttato su Disney+ She-Hulk: Attorney at Law, la nuova serie dei Marvel Studios con protagonista Tatiana Maslany nei panni di Jennifer Walters, brillante avvocato specializzato in legge per supereroi e cugina del ben più noto Bruce Banner alias Hulk (Mark Ruffalo). Lo show vede anche il ritorno di Tim Roth nel ruolo di Emil Blonsky alias Abominio, direttamente da L’Incredibile Hulk (2008).

Nel finale del sesto episodio uscito oggi, viene introdotta una nuova organizzazione: la Intelligencia, un gruppo (introdotto nel 2009 sulle pagine di Fall of the Hulks: Alpha #1) composto dalle menti più grandi e sinistre della Terra che nacque originariamente per condividere informazioni tra i geni criminali e rubare manufatti da altre parti del mondo come il Wakanda o Atlantide. Questo gruppo è profondamente legato ad Hulk, in quanto a seguito del suo ritorno sulla Terra (che ha dato inizio a World War Hulk), M.O.D.O.K. e Samuel Sterns / Il Capo riuniscono questa organizzazione per sconfiggere il Gigante di Giada.

Nelle ultime settimane, si è discusso parecchio delle possibilità di vedere proprio Il Capo (che è stato interpretato da Tim Blake Nelson ne L’incredibile Hulk) come grande antagonista della serie grazie alla sua connessione con il sangue di Bruce Banner… e proprio recentemente, i Marvel Studios hanno confermato il suo ritorno come antagonista principale di Captain America: New World Order dopo 14 anni dalla sua prima apparizione sullo schermo!

Di conseguenza, l’introduzione della Intelligencia non può far altro che continuare a gettare le basi per il ritorno di Samuel Sterns nel MCU… che, non a caso, è uno dei pochi a conoscere gli effetti collaterali ed il potere del sangue di Hulk, in quanto vi entra a contatto ne L’Incredibile Hulk, dove inizia la sua trasformazione.

L’ultima scena dell’episodio mostra infatti che qualcuno sta osservando da remoto Jennifer. Successivamente viene inquadrato uno schermo con dei dati riguardanti il sangue di She-Hulk, su cui appare un messaggio da parte dell’utente “HulkKing” che domanda a qualcuno se sia pronta “la prossima fase del piano“. Poco dopo, inoltre, vediamo uno scienziato all’interno del laboratorio che inserisce un grosso ago – molto più grande di quello utilizzato dalla Squadra di Demolizione nel finale del terzo episodio – in una scatola di metallo con il simbolo di pericolo di radiazioni ionizzanti.

Tutto lascia quindi presagire il ritorno di Sterns, che magari getterà le basi proprio per gli eventi di Captain America: New World Order.