La regista Kat Coiro ha voluto soffermarsi sull’approcciare personaggi già visti con il tono e lo stile più leggero e ironico della serie.

Il 18 agosto debutterà su Disney+ She-Hulk: Attorney at Law, la nuova serie dei Marvel Studios con protagonista Tatiana Maslany nei panni di Jennifer Walters, brillante avvocato specializzato in legge per supereroi e cugina del ben più noto Bruce Banner alias Hulk (Mark Ruffalo). Lo show vedrà anche il ritorno di Tim Roth nel ruolo di Emil Blonsky alias Abominio, direttamente da L’Incredibile Hulk (2008).

La regista di She-Hulk, Kat Coiro, ha voluto spiegare in che modo Smart Hulk e altri personaggi si sono adattati allo tono più leggero e irriverente della serie

Mark è incredibile, molto aperto, e anche se ha interpretato Hulk per un decennio, ha capito che fosse un nuovo genere e una nuova esplorazione del personaggio e di tutti i personaggi dell’MCU come Wong ed Emil Blonsky, e Smart Hulk si è dovuto agiustare al fatto che sia un tono differente. Ci sono tanti dialoghi, molta comedia, l’hanno abbracciato, e penso che la vita non sia un genere, può essere divertente, e tragica, e come questa serie, ci sono momenti di humor, e poi momenti di pathos.

A questo discorso, la regista ha voluto parlare anche dell’entrata in scena di Daredevil, sempre interpretato sempre da Charlie Cox, relazionato con un tono che cozzerebbe parecchio con ciò che avevamo visto nella serie ex-Netflix:

Beh, non posso dire esattamente come si connetterà al percorso di She-Hulk, ma posso dire che abbiamo avuto lo stesso approccio avuto con altri attori dell’MCU, che è indubbiamente, soprattutto con Daredevil, un tono più leggero rispetto al passato e si è adattato velocemente e credo che potremo vedere un nuovo lato di Daredevil.