She-Hulk: Attorney at Law, la regista Anu Valia si è ispirata a Thor: Ragnarok (2017) per il tono della serie con Tatiana Maslany.

Il 18 agosto ha debuttato su Disney+ She-Hulk: Attorney at Law, la nuova serie dei Marvel Studios con protagonista Tatiana Maslany nei panni di Jennifer Walters, brillante avvocato specializzato in legge per supereroi e cugina del ben più noto Bruce Banner alias Hulk (Mark Ruffalo). Lo show vede anche il ritorno di Tim Roth nel ruolo di Emil Blonsky alias Abominio, direttamente da L’Incredibile Hulk (2008).

Nel corso di un episodio del podcast Friends From Work, Anu Valia, regista del quinto, sesto e settimo episodio di She-Hulk: Attorney at Law, ha parlato del tono e dell’umorismo della serie, spiegando di essersi ispirata fortemente al lavoro di Taika Waititi su Thor: Ragnarok (2017):

“[ride]… È divertente perché il nostro compito non è solo quello di fare servizio ai fan ma di creare qualcosa di nuovo e non vivere nella paura di sperimentare raccontando una storia in modo sincero e divertente. Jessica [Gao] e Kat [Coiro] hanno fatto un ottimo lavoro nel bilanciare il tono comico con il nucleo emotivo della serie. Ma personalmente mi sono ispirata a quello che Taika Waititi ha fatto con Thor [Ragnarok]… Lo ha bilanciato molto bene. Tra tutti i film Marvel, è stato quello a cui mi sono ispirata di più. Ho preso in considerazione persino la difficoltà tecnica di improvvisare con un personaggio in CGI. Quindi personalmente avevo quel film in mente. Ma non posso dire di aver creato il tono, ma sono partita da quello.”

“Ero una fan dell’MCU, non ho visto tutti i film ma molti di loro. Ho visto le serie TV, ed ero decisamente una fan. Sono cresciuta leggendo i fumetti dell’Incredibile Hulk… sì, era uno di quelli che leggevo. Io e mio fratello ne ersvam ossessionati. Leggevo Hulk e Batman. Lo so… È DC. Ma sai, non c’è problema.”