She-Hulk: Attorney at Law, la critica promuove la serie, certificata “Fresh” sul noto aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes.

Il 18 agosto ha debuttato su Disney+ She-Hulk: Attorney at Law, la nuova serie dei Marvel Studios con protagonista Tatiana Maslany nei panni di Jennifer Walters, brillante avvocato specializzato in legge per supereroi e cugina del ben più noto Bruce Banner alias Hulk (Mark Ruffalo). Lo show vede anche il ritorno di Tim Roth nel ruolo di Emil Blonsky alias Abominio, direttamente da L’Incredibile Hulk (2008).

La serie, come vi abbiamo riportato, è stata accolta con parecchio entusiasmo dalla critica, tanto che attualmente sul noto aggregatore di recensioni Rotten Tomatoes conta l’87% di valutazioni positive con 516 recensioni totali (al momento della scrittura di questo articolo). In seguito all’uscita del settimo episodio, inoltre, la serie è stata certificata ufficialmente “Fresh” (ovvero meritevole della visione) dalla critica.

Anche se ovviamente non tutta la critica è concorde e alcuni hanno anche espresso delle bocciature, il numero delle recensioni positive (452) è di gran lunga superiore a quelle delle recensioni negative (64). Nonostante ciò, la serie è stata vittima di un grave caso di “review bombing” sul sito. Questo fenomeno rappresenta una vera e propria ondata di recensioni negative su un determinato prodotto che a volte vengono scritte persino prima dell’uscita da parte di alcuni troll che, nella loro mente, sperano di poter influenzare le persone e dissuaderle dall’idea di vederlo.

Il review bombing, sfortunatamente, ha già raggiunto livelli molto elevati nel caso di She-Hulk: Attorney at Law, facendo diventare la serie con protagonista Tatiana Maslany il progetto televisivo dei Marvel Studios con il voto peggiore sul sito (ossia 36%) per quanto riguarda l’accoglienza del pubblico.

She-Hulk