La sceneggiatrice di She-Hulk Attorney at Law ha svelato che Jennifer Walters doveva interagire con dei riquadri di testo all’inizio.

Il 18 agosto debutterà su Disney+ She-Hulk: Attorney At Law, la nuova serie dei Marvel Studios con protagonista Tatiana Maslany nei panni di Jennifer Walters, brillante avvocato specializzato in legge per supereroi e cugina del ben più noto Bruce Banner alias Hulk (Mark Ruffalo). Lo show vedrà anche il ritorno di Tim Roth nel ruolo di Emil Blonsky alias Abominio, direttamente da L’Incredibile Hulk (2008).

Durante la conferenza stampa virtuale per She-Hulk: Attorney at Law, l’head writer Jessica Gao, sceneggiatrice di Rick and Morty (nota in particolare per l’episodio “Pickle Rick“), di Silicon Valley e Robot Chicken, e la regista Kat Coiro hanno parlato della rottura della quarta parete nella serie. In particolare, la sceneggiatrice ha svelato che in una versione preliminare dello script era previsto che Jennifer Walters parlasse con delle caselle di testo simili alle note degli editor dei fumetti anziché interagire con lo spettatore:

Gao: “[La rottura della quarta parete] ha attraversato molti passaggi evolutivi. Ci siamo chiesti: ‘quanto dovrebbe parlare con la telecamera? Sta parlando direttamente con il pubblico? C’è un altro elemento metanarrativo? Sta parlando con qualcuno che è più dietro le quinte?’. C’era una versione degli script in cui, anziché vederla parlare direttamente alla telecamera, avremmo visto dei riquadri di testo che rappresentavano le note degli editori… come nei fumetti, come le note degli editori dei fumetti. E [Jen] avrebbe interagito con le note degli editori che sarebbero apparse sullo schermo.”

Coiro: “Fondamentalmente si trattava di trovare un equilibrio e di capire in che punti la rottura della quarta parete si sarebbe connessa al pubblico e ci avrebbe attratto. Ma non tanto perché non siamo collegati alla sua storia e al mondo che abbiamo costruito… Il pubblico viene trascinato nella sua cerchia ristretta. [Jennifer] si fida dello spettatore e racconta tutti i suoi pensieri e i suoi sentimenti interiorizzati.”