La regista della serie parla dell’introduzione di Titania

Sono disponibili su Disney+ i primi sette episodi di She-Hulk: Attorney At Law, la nuova serie dei Marvel Studios con protagonista Tatiana Maslany nei panni di Jennifer Walters, brillante avvocato specializzato in legge per supereroi con poteri simili a quelli del cugino Bruce Banner/Hulk (Mark Ruffalo). Lo show vede anche il ritorno di Charlie Cox nei panni di Matt Murdock/Daredevil e di Tim Roth nel ruolo di Emil Blonsky/Abominio, direttamente da L’Incredibile Hulk del 2008.

LEGGI ANCHE:

Durante un’intervista con Comicbook, la regista Anu Valia ha parlato di com’è stato introdotto il personaggio di Jameela Jamil, ovvero Titania:

Sì, e questo è un altro merito degli sceneggiatori, il modo in cui hanno affrontato Titania come cattiva. Gli elementi che hanno preso di lei dai fumetti e poi come l’hanno cambiata per renderla un po’ più pungente nella cultura odierna. E ho pensato che fosse davvero intelligente. Penso che ciò che Jameela le ha dato è così perfetto. Dici solo: “Oh, è un mischione di tutti questi tipi diversi”, e lei li fa armonizzare tra loro.

Sento che c’è anche una profonda insicurezza. Penso che sia da lì che proviene davvero. E sento che viene fuori perché indossa i paraocchi: “Sarò la rovina della sua esistenza”. E questo non succede se non c’è dell’insicurezza. Ma mi sento come se provenisse da un posto molto intelligente. E questo è ovviamente tutto merito degli sceneggiatori, e poi degli attori che fanno così tanto. Ci sono solo tanti altri livelli. Non si sente una nota stonata, almeno per me.

she-hulk