Simu Liu ha confrontato le origini moderne e aggiornate di Shang-Chi con quelle di altri celebri supereroi dei fumetti.

In occasione del San Diego Comic-Con 2019, il presidente dei Marvel Studios Kevin Feige ha annunciato Shang-Chi and the Legend of the Ten Rings, il primo film dell’Universo Cinematografico Marvel su un supereroe asiatico della Casa delle Idee. La pellicola, diretta da Destin Daniel Cretton, introdurrà il vero Mandarino (Tony Leung) e vedrà un cast composto principalmente da attori e attrici di origini asiatiche.

Nel corso di un’intervista promozionale concessa ad Entertainment Weekly, Simu Liu ha discusso della storia di Shang-Chi e del modo in cui la versione del personaggio concepita per il Marvel Cinematic Universe si differenzierà dalla rappresentazione (spesso stereotipata) della controparte fumettistica:

“Conosciamo tante versioni diverse delle origini di Batman, del modo in cui i suoi genitori vennero assassinati quando era molto piccolo. Conosciamo Peter Parker, che è stato morso da un ragno radioattivo ed ha perso suo zio. La storia di Shang-Chi è sconosciuta alla maggior parte del mondo, quindi abbiamo avuto molta libertà creativa nel raccontarla nel modo in cui volevamo.”

“Quando guardi al personaggio di Shang-Chi nei fumetti degli anni ’70 e ’80, il semplice fatto che esistesse e che fosse un personaggio asiatico era fantastico… Ma allo stesso tempo, c’erano aspetti della sua rappresentazione che potevano sembrare un po’ stereotipati. Perciò quando abbiamo iniziato a capire chi era questo personaggio e quale sarebbe stato il suo viaggio nel corso del film, ci siamo impegnati affinché non entrassimo in un territorio stereotipato.”

Parlando dello sforzo della compagnia di Kevin Feige di promuovere la diversità dentro e fuori dallo schermo, l’attore ha svelato che la crew del film ha contribuito alla creazione di una versione aggiornata e priva di stereotipi del personaggio:

“Ricordate: la cultura asiatica è molto diversa… Sono cresciuto nelle Hawaii, e il cibo hawaiano è un mix tra quello cinese, giapponese, coreano e filippino. Tutti mescolati assieme. E lo stesso vale per la nostra crew: è come un grosso mix di culture asiatiche che guardano lo script e dicono ‘Oh, questa cosa non mi sembra giusta‘. Ciò ha contribuito alla creazione di quello che penso sia un bellissimo aggiornamento di ciò che è stato iniziato nei fumetti qualche decennio fa.”

Ricordiamo che Shang-Chi and the Legend of the Ten Rings, scritto da David Callaham (Horsemen, The Expendables) e diretto da Destin Daniel Cretton (Just Mercy), è previsto per il 3 settembre 2021 e vedrà nel cast Simu Liu (Shang-Chi), Awkwafina (Katy), Fala Chen (Jiang Li), Ronny Chieng (Jon Jon), Florian Munteanu (Razor Fist), Meng’er Zhang (Xialing), Michelle Yeoh (Jiang Nan), Tony Chiu-Wai Leung (Wenwu/Mandarino) e Dallas Liu in un ruolo misterioso.

Shang-Chi

SINOSSI
In arrivo a settembre 2021, Simu Liu interpreterà Shang-Chi in Shang-Chi and the Legend of the Ten Rings dei Marvel Studios. Shang-Chi dovrà affrontare il passato che pensava di essersi lasciato alle spalle quando verrà trascinato nella ragnatela della misteriosa organizzazione dei Dieci Anelli.

Fonte