Il regista di Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli ha svelato che Morris è ispirato al Dio del Caos della mitologia cinese e al suo cane.

Questo mese è stato distribuito nelle sale di tutto il mondo Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli, il primo film dell’Universo Cinematografico Marvel incentrato su un supereroe asiatico della Casa delle Idee. La pellicola, diretta da Destin Daniel Cretton, si presenta come un dramma familiare ricco di sequenze d’azione e di arti marziali e racconta il rapporto conflittuale tra Shang-Chi e suo padre Wenwu, leader della misteriosa organizzazione dei Dieci Anelli.

In un approfondimento dedicato alla creazione di Morris pubblicato sul sito ufficiale di Marvel Entertainment, il produttore Jonathan Schwartz e Daniel Cretton hanno raccontato alcuni retroscena sull’inserimento della creatura in Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli, svelando che il personaggio è ispirato non solo ad una divinità della mitologia cinese associata con il caos ma anche al bassotto del regista:

Schwartz: “Quando uno dei nostri film è alle prime fasi di sviluppo, allestiamo una piccola war room, una stanza della guerra, e questa stanza in particolare era coperta da concept art, da pagine dei fumetti e dalle varie fonti di ispirazione che abbiamo preso per ciò che pensavamo dovesse essere in un film su Shang-Chi. Eravamo ancora ai primissimi giorni di sviluppo e in qualche modo un disegno della divinità cinese chiamata Hundun, un Dio del Caos, è finita sulla parete. Un giorno Destin [Daniel Cretton] lo notò e disse “Quella cosa è interessante, dovrebbe essere nel film”. E quella fu la nascita di Morris.

Cretton:Lo spirito di Morris è ispirato sicuramente al mio Morris, che amo molto. Il Morris del film si muove ed emette suoni in modo molto simile a lui. Morris [il cane] è nero e marrone, come un classico bassotto tedesco.”

Schwartz:Volevamo che Morris non avesse un volto, ma che avesse le ali. Quella è stata la priorità. Dopo aver capito questo, ci siamo domandati ‘Come lo facciamo sembrare carino?’, ed ha rappresentato una grossa sfida. Gli occhi e il volto sono un grande indicatore delle emozioni. Si trattava di capire: come facciamo sembrare questa bizzarra creatura un po’ più umana?”

Cretton:Volevamo che fosse carino e strano allo stesso tempo. Durante l’intera fase di sviluppo ci chiedevamo ‘Come lo rendiamo ‘abbraccioso’ e qualcosa che vorresti avere come animale domestico e amare?‘ e non è sempre stato così. C’erano alcune versioni in cui assomigliava di più ad un pollo spennato, ma non andava bene, o altre in cui emetteva suoni diversi. C’era anche una versione dove sembrava un intestino. Era un suono molto intestinale, e non era buono per Morris.”

Ricordiamo che Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli, scritto da David Callaham (Horsemen) e Andrew Lanham (Just Mercy) e diretto da Destin Daniel Cretton (Il castello di vetro), vede nel cast Simu Liu (Shang-Chi), Awkwafina (Katy), Fala Chen (Jiang Li), Ronny Chieng (Jon Jon), Florian Munteanu (Razor Fist), Meng’er Zhang (Xialing), Michelle Yeoh (Jiang Nan), Tony Leung (Wenwu) e Benedict Wong (Wong).

Shang-Chi

SINOSSI
In arrivo a settembre 2021, Simu Liu interpreterà Shang-Chi nel nuovo film dei Marvel Studios, Shang-Chi e la Leggenda dei Dieci Anelli. Shang-Chi dovrà affrontare il passato che pensava di essersi lasciato alle spalle quando verrà trascinato nella ragnatela della misteriosa organizzazione dei Dieci Anelli.

Fonte