Samuel L. Jackson ha svelato che Martin Freeman tornerà nel ruolo di Everett K. Ross nella serie Secret Invasion per Disney+.

In occasione del Disney Investor Day, il presidente dei Marvel Studios e Chief Creative Officer di Marvel Entertainment Kevin Feige ha annunciato ufficialmente SecretInvasion, lo show con protagonisti Nick Fury (Samuel L. Jackson) e Talos (Ben Mendelsohn) incentrata sulla silenziosa invasione degli Skrull nei più alti ranghi di comando della Terra e ispirato all’omonima miniserie a fumetti di Brian Michael Bendis.

Durante un talk dal vivo intitolato Samuel L. Jackson In Conversation With Josh Horowitz tenutosi il 10 marzo a New York, Samuel L. Jackson ha anticipato un inaspettato ritorno nel cast della serie dei Marvel Studios. Nel momento in cui Josh Horowitz ha menzionato alcune delle star che vedremo nello show tra cui Olivia Colman e Emilia Clarke, l’interprete di Nick Fury ha aggiunto il nome di Martin Freeman alla lista, la cui presenza non era mai stata confermata fino ad oggi.

Martin Freeman, come sappiamo, ha interpretato l’agente speciale della CIA Everett K. Ross in Captain America: Civil War(2016) dei fratelli Anthony e Joe Russo, per poi tornare tra i comprimari nel 2018 di Black Panther di Ryan Coogler. Il personaggio, inoltre, tornerà anche in Black Panther: Wakanda Forever.

Ricordiamo che Secret Invasion, scritta da Kyle Bradstreet (Mr. Robot) e diretta da Thomas Bezucha e Ali Selim, sarà composta da sei episodi e vedrà nel cast Samuel L. Jackson (Nick Fury), Ben Mendelsohn (Talos), Cobie Smulders (Maria Hill), Emilia Clarke (Game of Thrones), Olivia Colman (The Crown), Carmen Ejogo (Animali fantastici e dove trovarli), Christopher McDonald (Happy Gilmore), Killian Scott (Dublin Murders) e Kingsley Ben-Adir (One Night In Miami). Kyle Bradstreet fungerà da capo sceneggiatore e da produttore esecutivo.

SINOSSI
Secret Invasion dei Marvel Studios è una serie evento crossover che mostra una fazione di Skrull mutaforma, infiltrati sulla Terra per anni nei più alti ranghi di comando del mondo.

Fonte