Secret Invasion: L’uscita della serie con protagonista Nick Fury slitta al 2023 secondo gli ultimi aggiornamenti.

In occasione del Disney Investor Day, il presidente dei Marvel Studios e Chief Creative Officer di Marvel Entertainment Kevin Feige ha annunciato ufficialmente Secret Invasion, lo show con protagonisti Nick Fury (Samuel L. Jackson) e Talos (Ben Mendelsohn) incentrata sulla silenziosa invasione degli Skrull nei più alti ranghi di comando della Terra e ispirato all’omonima miniserie a fumetti di Brian Michael Bendis.

In queste ore TVLine ha riportato che la data di uscita di Secret Invasion è fissata per il 2023 e non più per la fine del 2022 come suggerito nei mesi scorsi. In questo modo la serie con Samuel L. Jackson uscirà su Disney+ insieme alle altre serie previste per il prossimo anno, ossia la seconda stagione di Loki, Agatha: House of Harkness, Ironheart e Echo.

Questo aggiornamento arriva a poche ore di distanza dalle ultime indiscrezioni sullo stato del progetto. Qualche settimana fa, infatti, era stato annunciato che la serie avrebbe subìto un’ingente sessione di riprese aggiuntive per modificare svariate scene. Stando a quanto rivelato dal noto insider Daniel Richtman, il motivo è da attribuire alla guerra tra Russia e Ucraina attualmente in corso. L’insider ha svelato che alcune scene della serie (già anticipate dalle foto dal set) prevedevano un attacco da parte degli Skrull, infiltrati nella mafia russa, sulla popolazione. In mezzo alla battaglia, che si svolge in una piazza di Mosca, erano presenti anche dei cittadini ucraini.

Non è la prima volta che i Marvel Studios sono costretti a modificare alcune trame per via di parallelismi con la realtà. Nel 2020, gran parte della trama di The Falcon and The Winter Soldier (che prevedeva il rilascio di un’arma biologica sulla popolazione) è stata scartata a causa delle analogie con la pandemia da COVID-19.