Ecco l’analisi del primo trailer di Secret Invasion pieno di tensione, dove non ci si può fidare di nessuno.

Nella primavera del 2023 arriverà su Disney+ Secret Invasion, la serie con protagonisti Nick Fury (Samuel L. Jackson) e Talos (Ben Mendelsohn) incentrata sulla silenziosa invasione degli Skrull nei più alti ranghi di comando della Terra e ispirata all’omonima miniserie a fumetti di Brian Michael Bendis.

Il primo trailer di Secret Invasion è stato diffuso online durante il D23 Expo e ha mostrato incertezza e mistero, intrighi e l’impossibilità di potersi fidare di chiunque, tutti argomenti di cui vi parleremo in questa analisi. Andiamo con ordine:

Il trailer si apre in una foresta, di notte, quando un bagliore luminoso appare dall’alto, e una capsula scende fino a terra: esce Nick Fury con il suo nuovo design, senza benda, con un cappello e la barba lunga.

La scena ricorda moltissimo Incontri ravvicinati del terzo tipo di Steven Spielberg, ma con una simpatica inversione delle aspettative: a raggiunge la Terra è un essere umano, ed è a caccia di alieni!

La scena successiva suggerisce che Fury sia giunto in Russia e all’interno di un bar si rincongiunge con Maria Hill (Cobie Smulders), che lo rimprovera per aver tagliato ogni contatto con lei e non aver messo piede sul pianeta per parecchio tempo (ricordiamo il twist di Spider-Man: Far From Home), ma l’ex direttore dello S.H.I.EL.D. rimane impassibile e va subito al punto “Sì, ecco … stavolta è diverso“:

Il trailer non perde tempo a mostrarci la gravità degli eventi: Nick Fury incontra privatamente James “Rodhey” Rhodes (Don Cheadle). Dopo averlo rivisto brevemente nel primo episodio di The Falcon and The Winter Soldier, Rodhey avrà un ruolo anche in questa serie, la quale a sua volta getterà le basi per la serie Armor Wars, di cui sarà protagonista:

Quanto sai sul tuo servizio di scorta?

Questa è la domanda di Fury a Rodhey, mentre in sottofondo sentiamo un ticchettio, segno che la situazione è urgente, e bisogna muoversi in fretta e con attenzione.

Ci viene data la panoramica di una citta non meglio specificata, probabilmente sempre in Russia:

Vediamo il ritorno di Everett Ross, sempre interpretato da Martin Freeman, alla sua terza apparizione nella Fase 4 dopo che l’avremo rivisto in Black Panther: Wakanda Forever.

La situazione sta letteralmente toccando ogni angolo del mondo spionistico dell’Universo Marvel, e lo stesso Ross sembra star svolgendo una missione sotto copertura.

Inoltre vediamo una donna non meglio specificata tirare fuori una pistola dalla cassetta di sicurezza di una banca: chi sia e a chi appartenga la cassetta non ci è dato ancora saperlo:

Fury e Talos (Ben Mendelsohn) entrano in una struttura apparentemente abbandonata dopo che lo Skrull ha usufruito della sua superiore forza fisica per strappare le catene che tenevano chiuso il portone:

Vediamo per la prima volta Olivia Colman (The Crown, La Favorita) nei panni di quella che dovrebbe essere Sonya Falsworth, direttrice dell’agenzia britannica IM13 e vecchia amica di Fury, mentre insieme ai sui uomini ispeziona un misterioso nascondiglio pieno di corpi umani ricoperti da una misteriosa membrana. Potrebbe essere una base degli Skrull? E a cosa servono queste specie di bozzoli alieni?

“Fury, dobbiamo stare molto attenti adesso.”

La situazione è talmente pesante che lo stesso Generale Talos, normalmente molto più leggero e sornione, appare tremendamente serio e preoccupato, vedendolo afferrare aggressivamente il personaggio di Kingsley Ben-Adir, recentemente rivelato come Gravik, un Leader Skrull ribelle e villain della serie. A questa azione aggressiva di Talos, tutte le persone nella stanza si rivelano degli Skrull fedeli a Gravik, i quali prendono tutti la stessa forma umana per proteggere il loro leader:

Una grossa esplosione avviene all’interno di una piazza russa, generando il panico tra le persone:

Vediamo la Falsworth entrare all’interno di una cella frigoriferia per partecipare ad un interrogatorio, prima brandendo un tronchesino, poi una siringa con un liquido all’interno. A quanto pare, il personaggio della Colman non si fa problemi a utilizzare ogni mezzo necessario per ottenere ciò che vuole:

“Non sei nelle condizioni per affrontare questa battaglia.”

La Falsworth non sembra convinta che Fury abbia più la stoffa per affrontare il tipo di minaccia che li attende, per quanto Nick sia lontano dal tirarsi indietro:

Nella serie di immagini che seguono, spiccano quella di Rodhey in una probabile struttura governativa, e la Hill mentre si muove cautamente all’interno di un sotterraneo, o una metropolitana, con la pistola pronta in mano.

La scena di Rhodey che corre velocemente ha incuriosito i fan, in quanto in Captain America: Civil War è rimasto vittima di un incidente che ha compromesso la sua abilità di camminare. Rhodey ha utilizzato un esoscheletro targato Stark per recuperare l’uso delle gambe nei film successivi, ma la velocità con la quale si sposta per le scale ha instillato il dubbio in molti fan: e se fosse proprio lui uno Skrull?

Finalmente vediamo il personaggio di G’iah, interpretata da Emilia Clarke (la Daenerys Targaryen de Il Trono di Spade), la quale dice una sola frase: “È solamente l’inizio.” Anche in questo caso, sotto il volto della Clarke dovrebbe celarsi uno Skrull, in quanto nei fumetti G’iah è un agente speciale Skrull che venne selezionata per accoppiarsi con l’agente Klrr, con il quale sviluppò una vera e propria relazione. G’iah e Klrr crebbero le loro tre figlie sulla Terra e si nascosero assumendo le sembianze di una normale famiglia americana in vista di una futura invasione del pianeta.

Fury osserva un inquietante e sospettoso corvo che lo osserva, possibile che anche gli animali possano di nascosto essere Skrull sotto copertura?

Due agenti del Damage Control stanno prelevando un non meglio specificato oggetto all’interno di una cassa metallica. Dopo Spider-Man: No Way Home, Ms Marvel e She-Hulk: Attorney At Law, questa sarà la quarta volta nella Fase 4 dell’MCU in cui l’istituzione fondata da Tony Stark (come visto in Spider-Man: Homecoming) viene mostrata nel bel mezzo degli avvenimenti di uno di questi prodotti:

La tensione sale, mentre vediamo G’iah all’interno di un edificio con in mano una pistola, e successivamente l’unico Skrull ad apparire con nella sua vera forma in tutto il trailer, palesemente ostile verso qualcuno:

Sono l’ultima persona che rimane fra loro, e quello che vogliono.

Fury man mano sembra star riprendendo il suo aspetto classico, con tanto di benda sull’occhio:

Vediamo poi l’attacco a un convoglio, che molto probabilmente sta trasportando una figura politica importante non meglio specificata:

Il trailer si chiude con un Fury tornato ai vecchi fasti, palesemente in piena forma e pronto ad affrontare la minaccia di una “invasione segreta”, mentre Talos domanda incuriosito:

E … cosa vogliono?

 

Nella primavera del 2023 arriverà su Disney+ Secret Invasion, la serie con protagonisti Nick Fury (Samuel L. Jackson) e Talos (Ben Mendelsohn) incentrata sulla silenziosa invasione degli Skrull nei più alti ranghi di comando della Terra e ispirata all’omonima miniserie a fumetti di Brian Michael Bendis.