Tamara Becher-Wilkinson commenta la cancellazione di Daredevil da parte di Netflix.

Nonostante l’ottimo successo della terza stagione, che ha convinto appieno critica e fan, recentemente Netflix ha annunciato di aver cancellato Daredevil, che non tornerà per una quarta stagione, sorprendendo i fan e gli stessi sceneggiatori, totalmente ignari della decisione del colosso di streaming.

Ora una delle sceneggiatrici della serie, Tamara Becher-Wilkinson, ai microfoni di io9 ha discusso della cancellazione, spiegando:

Se fossi una donna che scommette, direi che è la fine dell’universo delle serie Marvel su Netflix.

Successivamente la sceneggiatrice, che ha scritto l’episodio della terza stagione “Karen”, ha spiegato che inizialmente era gi pronta per tornare a lavorare sulla quarta stagione:

 Erik Oleson ha ricevuto una chiamata dove gli è stato chiesto di incontrare i dirigenti Marvel, e io scherzosamente ho esclamato ‘Ooooooooh’, proprio come una ragazzina in terza elementare quando qualcuno viene chiamato nell’ufficio del preside. Quindi ha aspettato che tutti ci riunissimo nella stanza degli sceneggiatori e ci ha detto ‘Netflix ha deciso di non proseguire con la quarta stagione.’ Questo è tutto quello che ricordo, molti dettagli mi sono sfuggiti, ero veramente sorpresa.

Le recensioni erano del tutto positive, ho pensato che non avrebbero mai potuto cancellarla. La cancellazione di un prodotto accolto così bene è stata del tutto sorprendente. Pensavo fosse troppo grande per fallire.

Almeno ufficialmente la serie non è stata cancellata a causa di un basso numero di spettatori, piuttosto per via di pesanti divergenze creative tra Netflix e Marvel Television per numero di episodi, scelta dello showrunner, budget e direzione della trama. Problematiche che, secondo la Becher-Wilkinson, porteranno alla fine dell’universo Marvel su Netflix dopo The Punisher 2 e Jessica Jones 3, in uscita il prossimo anno.

Fonte