I fan del Marvel Cinematic Universe chiedono a gran voce il recasting di T’Challa in Black Panther: Wakanda Forever con #SaveTChalla.

In occasione del Disney Investor Day il presidente dei Marvel Studios Kevin Feige ha fornito qualche dettaglio sullo sviluppo del sequel di Black Panther (2018), confermando ufficialmente che T’Challa non sarà interpretato da un nuovo attore per rispetto nei confronti del compianto Chadwick Boseman e che la pellicola – intitolata Black Panther: Wakanda Forever – esplorerà il mondo e i personaggi del Wakanda introdotti nel primo film.

Le riprese del cinecomic sono state interrotte per permettere a Letitia Wright, interprete di Shuri, di riprendersi completamente dall’infortunio avvenuto qualche mese fa che, a quanto pare, era più grave del previsto. Dopo l’incidente, Wright si è spostata a Londra, dove ha seguito una lunga fisioterapia mentre la produzione è continuata senza di lei. Il regista Ryan Coogler, secondo i report, ha girato tutto il materiale possibile che non coinvolgesse il personaggio ma, a causa della difficoltà di andare avanti senza che l’attrice fosse presente fisicamente sul set, i Marvel Studios hanno deciso di organizzare un nuovo piano di riprese che inizierà a fine gennaio ad Atlanta e che vedrà la partecipazione dell’attrice.

Stando a quanto riportato dall’insider KC Walsh (il primo ad aver svelato la presenza di Willem Dafoe e Alfred Molina in Spider-Man: No Way Home), tuttavia, pare che Ryan Coogler e i Marvel Studios abbiano cambiato il finale di Black Panther: Wakanda Forever alla luce della condotta controversa di Letitia Wright sul set. Lo scooper, inoltre, ha confermato che allo stato attuale l’attrice non è stata licenziata dietro le quinte e che la storia rimbalzata di recente online sul suo allontanamento dal progetto è “completamente falsa“. La notizia ovviamente ha innescato un acceso dibattito sui social, dove i fan hanno iniziato a chiedere a gran voce un recasting del personaggio di T’Challa.

Per l’occasione, i fan hanno deciso di utilizzare in massa l’hashtag #RecastTchalla per attirare l’attenzione dei Marvel Studios: in pochi giorni l’hashtag è andato in tendenze su Twitter in America raggiungendo un gran numero di persone, che hanno poi deciso di firmare la petizione per chiedere alla compagnia di scegliere un nuovo attore per interpretare la Pantera Nera (che ha raggiunto quasi 50.000 firme nel giro di nove mesi). Nelle ultime ore questo hashtag è stato seguito da un secondo hashtag, #SaveTChalla, per chiedere ai Marvel Studios di non uccidere T’Challa e di proseguire la sua storia nel Marvel Cinematic Universe:

“Ecco come stanno le cose. Gli sceneggiatori della Marvel hanno creato una vasta storyline per questo personaggio. Non deve essere per forza il T’Challa che abbiamo conosciuto con Chadwick. A prescindere che sia per i film o per la serie sul Wakanda per Disney+, il personaggio è necessario.”

“Chadwick Boseman non è T’Challa. T’Challa non è Chadwick Boseman. T’Challa è Black Panther. Chadwick lo sapeva. La storia di T’Challa è appena iniziata. Non potete ucciderlo dopo un film.”

“Concordo. Penso che ci siano più storie da raccontare con T’Challa. Per non parlare del fatto che continua a vivere nei film. Anche il nome di Chad continuerà a vivere.”

“T’Challa contro il Dottor Destino. La relazione tra T’Challa e Tempesta. Il legame tra T’Challa e i Fantastici Quattro e T’Challa contro Namor. Queste sono storie che non vedremo mai se il personaggio di T’Challa verrà ucciso, dovremmo accontentarci di un Wakanda in svantaggio.”

“Hanno buttato e modificato lo script originale de L’ascesa di Skywalker perché si rifiutarono di recastare Leia per Episodio IX e i risultati sono stati più irrispettosi di quanto avrebbe potuto essere un recasting. Andiamo avanti con l’eredità di Chadwick, non seppellitela.”

“Questo personaggio ha significato così tanto per la comunità afroamericana e Chadwick ha contribuito a portare a termine questo processo. Quindi permettere che un’eredità finisca a causa di una tragedia prematura è deplorevole. Non posso parlare per Chadwick ma so che era molto più di T’Challa.”

“Interessante, a livello culturale (per la comunità nera) T’Challa (non una Pantera Nera random) significa anche più di Spider-Man. Chadwick Boseman ha capito che la sua caratterizzazione di T’Challa significava molto per la sua comunità.”

“T’Challa non era il ruolo migliore o la performance migliore di Chadwick Boseman. Era semplicemente il suo ruolo più riconoscibile e gli ha dato il riconoscimento che già meritava. Riconoscimento di cui altri attori neri poco apprezzati ad Hollywood avevano bisogno. Far vivere T’Challa significa continuare a far vivere il nome di Chad.”

L’eredità di T’Challa come Pantera Nera non dovrebbe terminare con Chadwick, dovrebbe iniziare con lui. Continuate ciò che lui ha iniziato.”

“Lo scorso anno, i Marvel Studios hanno annunciato che non recasteranno il ruolo di T’Challa. Nessun recast = essere cancellato. #RecastTChalla è stato iniziato per onorare Chadwick Boseman permettendo al suo lavoro di continuare. Vogliamo #SalvareTChalla per tutti i giovani ragazzi che ammiravano il personaggio e l’attore.”

Ricordiamo che Black Panther: Wakanda Forever, scritto e diretto da Ryan Coogler (Creed), è previsto per l’11 novembre 2022 e vedrà nel cast Letitia Wright (Shuri), Lupita Nyong’o (Nakia), Danai Gurira (Okoye), Winston Duke (M’Baku), Angela Bassett (Ramonda), Florence Kasumba (Ayo), Michaela Coel (Aneka), Martin Freeman (Everett K. Ross), Dominique Thorne (Riri Williams), Tenoch Huerta (Namor) e Mabel Cadena (Namora).

#SaveTChalla Black Panther: Wakanda Forever T'Challa Chadwick Boseman

SINOSSI
Black Panther: Wakanda Forever dei Marvel Studios continuerà ad esplorare l’ineguagliabile mondo del Wakanda e la ricca e variegata cerchia di personaggi introdotti nel primo film. Scritto e diretto da Ryan Coogler, regista di Black Panther, il film sarà rilasciato l’8 luglio 2022.

Fonte