Sam Raimi parla del mai realizzato “Spider-Man 4”, di quanto fossero riusciti a fare nella pre-produzione e delle sue intenzioni.

Il 4 maggio uscirà al cinema Doctor Strange nel Multiverso della Follia, il sequel dedicato alle avventure dello Stregone Supremo interpretato da Benedict Cumberbatch prodotto dai Marvel Studios e diretto dal leggendario Sam Raimi, di ritorno al filone nel filone dei cinecomic dopo la storica trilogia dedicata a Spider-Man, cominciata con il primo omonimo capitolo nel 2002.

Ed è proprio dei suoi film sull’Uomo Ragno di cui parliamo oggi, spostandoci su ciò che non c’è mai stato e sulle dinamiche che hanno portato Spider-Man 4 a non venir mai realizzato. Nello specifico in un’intervista sul canale YouTube Moviepilot, a Raimi è stato chiesto di raccontare come mai il progetto non avesse mai visto la luce, ed il regista ha dichiarato il seguente:

“Oh si, avevamo una sceneggiatura – anni fa – e stavamo lavorando attivamente alla pre-produzione, ma sfortunatamente c’era una scadenza da rispettare e non volevo realizzare qualcosa che non fosse grandioso. Sentivo di essere sceso a troppi compromessi con “Spider-Man 3” e volevo ripagare il pubblico con “Spider-Man 4″, facendo il miglior film su Spider-Man di sempre. Ma non mi era possibile finire la sceneggiatura nel tempo richiesto, quindi ho detto a Sony ‘credo sia meglio che andiate avanti con l’altra versione di Spider-Man che state pianificando di fare, perché non voglio deludere il pubblico’.”

Nonostante ciò, non tutto potrebbe essere perduto. Nella stessa intervista Raimi si è aperto alla possibilità di ritornare sul personaggio di Peter Parker per realizzare uno Spider-Man 4, parlando di come prima credeva fosse impossibile, ma dopo aver lavorato a Doctor Strange nel Multiverso della Follia si è reso conto che niente è impossibile al giorno d’oggi, quindi non è detto la possibilità di rivedere un film sull’Uomo Ragno, diretto da Sam Raimi e con protagonista Tobey Maguire, sia completamente da scartare.